Alla guida della nuova Honda Civic solo ibrida in Spagna

Di Giorgio Pallikaris

Qualche giorno fa siamo stati nella capitale della Spagna e vi abbiamo portato le prime immagini e le caratteristiche tecniche dell’undicesima generazione dell’ormai leggendaria Honda Civic. Nonostante il fatto che le nostre mani “mangiassero” per scrivere della migliore maneggevolezza del modello, la società ha chiesto a tutti i giornalisti di non pubblicare le loro esperienze al volante fino al 28 giugno e, ovviamente, abbiamo rispettato questo desiderio.

Tuttavia, oggi finisce l’embargo e noi possiamo aiutarti Portiamo il feeling dietro la nuova Civicche appartiene ora Categoria D ed entra percorsi premium chiariViene a dare un’occhiata alla concorrenza piuttosto dura.

Appartenente alla grande categoria, ha apportato grandi cambiamenti nel modo in cui lavora e si muoveè disponibile solo come ibrido, più pulito, ma anche “gassoso” che mai. Più precisamente, la nuova Civic ne combina una Motore a benzina da 2 litri funzionante su ciclo Atkinson con due motori elettriciche sono dotati di un nuovo sistema di trasmissione privo di ingranaggi per prestazioni di coppia migliori. Il set funziona in combinazione 184 CV e 315 Nm di coppia, 0-100 in 7,8 secondi. e il consumo che l’azienda promette è di 4,7 l/100km, come mostra il nostro computer di bordo altrettanto impressionante 5,2 l/100 km. con guida senza restrizioni.

Come si sente la nuova Civic su strada?

In totale abbiamo “scritto” oltre 330 km al volante della nuova Civic. avere l’opportunità di provare salite, discese, stradine acciottolate e persino campi. La prima cosa che inizialmente impressiona è che l’auto si può muovere in tre modi diversi (solo elettrico, solo termico, ibrido), il cambio viene fatto automaticamente dal cervello, ma come pilota non capisci mai la differenza. È davvero impressionante che il software scelga automaticamente come o in quale combinazione alimentare le ruote per mantenere i consumi il più bassi possibile senza mai restare sul gas.

Dato che eravamo automatici, abbiamo messo la D e siamo partiti sulla strada nazionale, dove abbiamo potuto goderci la vera tranquillità in cabina. L’unico rumore che arriva alle orecchie dei passeggeri è il rotolamento delle gomme poiché il motore non suona affatto, mentre nella maggior parte dei casi non si muove elettricamente per motivi economici. Il volante ha informazioni ancora migliori rispetto alla generazione precedente, mentre il passo più lungo, ma anche la sospensione posteriore multi-link ti dà la sensazione che il tutto sia estremamente stabile su rettilineo, ma anche su strade sconnesse. In effetti, a un certo punto ci siamo trovati su una strada acciottolata a 40 km/h, onestamente Né noi né il volante abbiamo sentito il minimo sussulto. Qualcosa che, insieme all’atmosfera degli interni, rafforza la nuova identità premium della Honda Civic.

Stabile, con una buona pressione che non grava sul pilota anche in entrata di curva con più chilometri (migliore rigidità grazie all’uso di snodi sferici a basso attrito), La nuova Civic si avvicina alle esigenze del guidatore di oggi. Naturalmente non dimentica la sua eredità sportiva e quindi nell’opzione Sport (nel menu Eco – Normal – Sport – Individual) a seconda di quanto si preme l’acceleratore e la velocità aumenta, i suoni artificiali degli altoparlanti danno la sensazione che il motore stia rombandoche (anche se artificialmente) aumenta la frequenza cardiaca del guidatore.

Dopo mezz’ora al volante, ci siamo sentiti come se la guidassimo da anni senza il minimo stress, anche se nel traffico di Madrid ci “inspessivamo”. La nuova Civic ora ha un carattere rilassato e pacato, senza perdere l’acceleratore (anche se non aderisce al sedile, perché è a questo che nasce la Type-R), sempre accompagnato da grandi consumi, che è sicuramente il n. 1 richiesto in questi giorni. Lui è un degno giocatore premium di categoria D e lo fa risaltare sia per l’attrezzatura che per i materiali di alta qualità, ma anche per la sua pressione sulla strada.

Tuttavia, molto è stato fatto nel campo della sicurezza, come ad esempio Suite di sistema SENSING è stato arricchito con molte nuove funzioni, come B. la nuova fotocamera frontale, in grado di riconoscere pedoni e ciclisti e linee stradali in un intervallo angolare di 100 gradi. Allo stesso tempo, sono stati installati un totale di otto sensori sonar, in grado di rilevare oggetti non metallici con una precisione significativamente maggiore (rispetto al precedente radar a onde millimetriche), mentre l’assistente agli ingorghi libera le mani nello stato di movimento.

Il nuovo cittadino arriverà in Grecia da settembre, mentre i prezzi saranno annunciati a breve disponibile che imparerai come sempre su zougla.gr. Fino ad allora, puoi vedere maggiori dettagli sugli interni e sulla tecnologia dell’auto qui.

Giacinta Lettiere

"Evangelista zombi malvagio. Esperto di pancetta. Fanatico dell'alcol. Aspirante pensatore. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.