BPER Banca ha deciso di negoziare l’acquisizione di Carige

Dopo una riunione del suo comitato direttivo lunedì, il Fondo italiano di assicurazione dei depositi, che possiede l’80% di Carige, ha affermato che BPER ha avuto quattro settimane per studiare i dati finanziari della banca al fine di concordare una vendita entro il 15 febbraio al più tardi.

Prima di Natale BPER Banca aveva offerto un euro simbolico per acquistare Carige e chiesto anche una ricapitalizzazione fino a 1 miliardo di euro dal fondo di garanzia.

Dopo che la sua offerta iniziale è stata rifiutata, BPER Banca ha dichiarato lunedì che ora chiede una ricapitalizzazione di 530 milioni di euro.

Grazie agli incentivi fiscali, BPER Banca prevede un impatto neutro dell’operazione sulle proprie riserve di capitale e un aumento significativo dell’utile per azione a partire dal 2023, ha aggiunto.

Se la sua offerta venisse accettata dal fondo di garanzia, BPER Banca acquisterebbe il residuo capitale di Carige al prezzo di 0,80 euro per azione.

Crédit Agricole ha anche presentato un’offerta pubblica di acquisto su Carige attraverso la sua controllata italiana.

BPER Banca è però favorita dalle autorità italiane, con alcuni che temono che Crédit Agricole Italia aumenterà la propria presenza in Italia dopo aver acquisito Creval per 1 miliardo di euro lo scorso anno.

(Report di Andrea Mandala e Valentina Za, versione francese di Bertrand Boucey e Camille Raynaud)

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.