Chi è l’argentino Mancini che intende convocare in Italia e chi potrebbe esordire contro la Nazionale di Scaloni

Roberto Mancini cerca il revival (REUTERS/Arnd Wiegmann)

Dopo l’impatto della mancata partecipazione al suo secondo Mondiale consecutivo, la squadra italiana cerca un rinnovo per lavorare a lungo e su questa strada il tecnico Roberto Mancini ha già dei nomi nella danza. Uno di loro è argentino. Marco Senesi, che ha passaporto italiano ed è uno dei difensori più ricercati d’Europa. Se la convocazione sarà confermata e se l’ex San Lorenzo accetterà, potrebbe esordire contro gli argentini ne ‘La Finalissima’.

Senesi gioca nel Feyenoord, dove è arrivato nel 2019 dal San Lorenzo in cambio di sette milioni di euro. Nell’entità di Rotterdam ha un contratto fino a giugno 2023 e se non rinnova il contratto con gli olandesi, a fine anno potrà iniziare a negoziare il suo futuro con nessun altro club.

Grazie alle sue buone partite, il difensore sarebbe apparso nelle liste di diversi club importanti d’Europa. I principali interessati sono dall’Italia ed è per questo che l’ha scritto Mancini. Dietro l’argentino ci sarebbero Inter, Juventus, Roma e Fiorentina. Inoltre, negli ultimi mesi è stato legato anche al Real Madrid.

Il 24enne è cresciuto molto nel calcio in Olanda ed è migliorato tatticamente e tecnicamente, nella gestione della palla e fisicamente, in cui si è già distinto per forza e velocità.

Il grande gol di Senesi nel pareggio del Feyenoord: stecca e definizione di petto

Dall’Italia si conosceva la versione della possibile chiamata a Mancini e questo era il sito Serie ANews colui che ha detto che Senesi potrebbe entrare nella Scuadra Azzurra. Il giocatore si sposa perfettamente con l’idea di calcio del tecnico italiano e, avendo giocato partite con l’Albiceleste U-20 e U-23, non ha ancora esordito in major.

Per prima cosa lo staff tecnico di Mancini o lo stesso tecnico contatterebbero il calciatore e se il giocatore accetta sarà già convocato per gli impegni che l’Italia ha a giugno e l’esordio sarebbe contro l’Argentina, ne “La Finalissima”. ”, il match che misurerà i campioni del Campionato Europeo e della Copa América e che si giocherà il 1 giugno a Wembley.

Se viene confermato che l’ex San Lorenzo si unisce al Squadra Azzurraa, sarà un altro degli argentini che ha rappresentato la squadra che ha vinto quattro Mondiali. Tra loro ci sono Raimundo Orsi, Luis Monti ed Enrique Guaita che furono campioni in Italia 1934. Più tardi Enrique Omar Sivori, Humberto Maschio e Antonio Angelillohanno giocato in Cile nel 1962. Mauro Camoranesi è stato il pilastro del titolo ottenuto in Germania 2006. E gli ultimi lo sono stati Daniele Osvaldo, Gabriel Paletta, Daniel Osvaldo, Ezequiel Schelotto e Franco Vázquez.

In questa stagione Senesi fa parte della sua squadra e ha giocato 40 partite, segnando tre gol, di cui uno questo giovedì nel pareggio per 3-3 contro lo Slavia Praga nell’andata dei quarti di finale di Conference League. Inoltre, ha 3 assist. Indossa uno standard molto buono ed è per questo che colpisce che non sia stato ancora concordato un accordo di rinnovo.

CONTINUA A LEGGERE:

I dettagli e le imperfezioni della maglia del Mondiale 1986 di Diego Maradona che potrebbero mettere fine alle polemiche dietro l’offerta milionaria
L’eredità di Alejandro Sabella: un’altra strada a La Plata porterà il suo nome
Leandro Paredes è stato operato a Parigi e non giocherà per due mesi: arriverà in finale contro l’Italia?

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.