Cinque “potenti colpi” sulla città di Leopoli nell’Ucraina occidentale – rts.ch

Sabato il presidente Ignazio Cassis ha accolto con favore le sanzioni imposte dalla Svizzera alla Russia. “Non solo siamo sulla strada giusta, siamo tra i migliori al mondo”, ha spiegato a Germanisches Radio SRF.

Nessuna critica è stata espressa nei contatti internazionali, ha aggiunto. D’altra parte, nel Paese si alzano le voci. Ignazio Cassis è tornato a criticare anche la Segreteria di Stato per gli Affari economici, il cui ruolo di preposto al controllo delle sanzioni era stato classificato da un esperto di diritto penale come incompatibile con quello dello sviluppo economico – anche con la Russia.

>>Leggi anche: Il PS denuncia la “completa passività” del governo nell’imporre sanzioni alla Russia

I politici avevano anche chiesto un approccio più attivo da parte della Seco, che si basava troppo sui rapporti delle banche. “La Seco sta facendo un buon lavoro”, ha detto Ignazio Cassis. Se dovessimo cambiare le competenze ora, creerebbe solo un cantiere organizzativo, ha affermato.

“Visita di Stato” a Berna

Nell’affrontare la crisi, il Ticino è tornato principalmente alla ripartizione tra Confederazione e Cantoni. Non è possibile modificare le strutture politiche in Svizzera per attuare le misure relative alla guerra in Ucraina, ha spiegato. Il coinvolgimento dei Cantoni, ad esempio, è essenziale. Il governo federale non può semplicemente intervenire nelle sue competenze.

Infine, Ignazio Cassis ha difeso il suo intervento durante la video apparizione di Volodymyr Zelenskyy a Berna il mese scorso. “Dal momento che al momento non è possibile per il signor Zelenskyj recarsi fisicamente in Svizzera, questo intervento è servito come visita di stato”, ha affermato il presidente federale. “Era mio dovere accoglierlo. Qualsiasi altra cosa sarebbe passata alla storia come un passo falso”.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.