Consentito: le aziende tedesche e italiane possono aprire conti in rubli – Biz

Germania e Italia hanno consentito alle loro aziende di aprire conti in rubli dopo i colloqui all’interno dell’UE, hanno confermato Reuters e fonti informate.


Fonte: Tanjug

Foto: Natali55522 / Shutterstock

L’obiettivo è che le aziende continuino ad acquistare gas russo senza ricorrere alle sanzioni dell’UE imposte alla Russia.

Il dibattito sull’obbligo della Russia per gli acquirenti stranieri di pagare il gas in rubli ha messo alla prova la determinazione dei governi europei a prendere una linea dura contro Mosca per la guerra in Ucraina, ha affermato l’agenzia.

Polonia, Bulgaria e Finlandia si sono rifiutate di soddisfare la richiesta di Mosca che gli importatori pagassero il gas in rubli in rubli alla Gazprombank, e Mosca ha quindi interrotto le forniture.

Tuttavia, altri Stati membri sono stati riluttanti a ordinare alle società di adottare misure che potrebbero comportare la perdita di forniture di gas russe vitali per uso domestico e industriale.

Bruxelles ha emesso due serie di linee guida scritte su come acquistare gas russo senza sanzioni, ma la via legale rimane poco chiara poiché i funzionari dell’UE hanno sconsigliato alle società di aprire conti in rubli con Gazprombank in una riunione a porte chiuse.

Seguici sul nostro Facebook io Instagram Lato, Twitter Account e lasciati coinvolgere dalla scienza viber Comunità.

Giacinto Udinesi

"Secchione di bacon. Lettore generico. Appassionato di web. Introverso. Professionista freelance. Pensatore certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.