Dopo Wimbledon, Opzione Pesatura Open d’Italia per squalificare i tennisti russi: report – Reuters

L’Open d’Italia potrebbe seguire le orme dell’All England Club e vietare ai giocatori russi e bielorussi di frequentare la Roma. Attualmente sta valutando le sue opzioni, secondo un rapporto su rt.com di sabato.

IPL 2022 – COPERTURA COMPLETA | PROGRAMMA | RISULTATI | CAPPELLO ARANCIONE | CAPPELLO VIOLA | GRAFICO A PUNTI

L’Open d’Italia, un evento ATP Tour Masters 1000 giocato sulla terra battuta all’aperto del Foro Italico, è uno dei più grandi tornei di tennis al mondo, con i migliori giocatori. Ma il rapporto afferma che le autorità italiane stanno “decidendo se bandire i giocatori russi” al torneo.

I giocatori provenienti da Russia e Bielorussia non potranno partecipare a Wimbledon 2022 a causa dell’invasione dell’Ucraina, hanno confermato di recente gli organizzatori in una dichiarazione. Con la mossa, il numero 2 maschile della Russia Daniil Medvedev e il numero 4 femminile della Bielorussia Aryna Sabalenka sono le giocatrici di più alto livello colpite.

Annunciando la decisione, Ian Hewitt, presidente dell’All England Club, ha affermato che nelle circostanze di tale ingiustificata e senza precedenti aggressione militare da parte della Russia, era inaccettabile per il regime russo sfruttare il coinvolgimento di attori russi o bielorussi. con “I Campionati”.

Sabato, il rapporto, citando il Corriere della Sera, affermava che il governo locale stava considerando di “seguire l’esempio dell’All England Club e vietare anche alle stelle russe di partecipare all’Open d’Italia di Roma”.

Il quotidiano italiano ha affermato che il primo ministro Mario Draghi ha preso una decisione in merito, ma è preoccupato per l’impatto e il contraccolpo che la Federazione Italiana Tennis potrebbe subire dall’ATP e dalla WTA se le sanzioni fossero state imposte.

Mentre è improbabile che il campione degli US Open Medvedev giocherà agli Open d’Italia mentre si riprende da un intervento chirurgico di ernia minore, la decisione potrebbe danneggiare le prospettive di altri giocatori russi, incluso il numero 8 del mondo Andrey Rublev.

Rublev ha criticato la decisione di Wimbledon di bandire i giocatori russi, dicendo che si trattava di “totale discriminazione”.

Il numero 1 serbo del mondo Novak Djokovic, pur condannando la guerra, ha affermato che il divieto di Wimbledon per i tennisti russi e bielorussi era inaccettabile.

“Condannerò sempre la guerra. Non sosterrò mai la guerra perché anch’io sono figlio della guerra. So quanto trauma emotivo si lascia alle spalle. In Serbia sappiamo tutti cosa è successo nel 1999. Nella storia recente abbiamo avuto molte guerre nei Balcani. Tuttavia, non posso sostenere la decisione di Wimbledon, penso che sia pazzesco. Quando la politica interferisce nello sport, il risultato non è buono”, ha detto Djokovic a Belgrado.

Leggi le ultime notizie sull’IPL 2022, le ultime notizie e gli aggiornamenti in tempo reale qui.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.