Filmmaker pluripremiato arrestato in Italia per presunta violenza sessuale

(CFHoy.com) AFP.- Il regista canadese Paul Haggis, vincitore di diversi Oscar, è stato arrestato nel sud Italia con l’accusa di violenza sessuale aggravata, hanno riferito domenica le agenzie di stampa italiane, citando i pubblici ministeri locali.

Il regista e sceneggiatore è stato “sospettato per reati di violenza sessuale aggravata e insulti aggravati, reati commessi in danno di un giovane straniero”, secondo le agenzie ANSA e AGI, cheCitano una nota della procura di Brindisi.

Attraverso il suo avvocato italiano, Michele Laforgia, Haggis ha negato le accuse.

“Scopri il prima possibile, sono totalmente innocente”, ha detto Laforgia, secondo le agenzie.

Haggis, 69 anni, che ha scritto e prodotto il film premio Oscar ‘Crash’, doveva essere il protagonista del festival del cinema ‘Allora Fest’ che inizia martedì nella città di Ostuni, in provincia di Brindisi.

La vittima si trovava a casa di Haggis prima del festival, secondo i pubblici ministeri.

“Il sospetto avrebbe costretto la giovane donna, che conosceva da tempo, a fare sesso”, hanno scritto.

Dopo uno degli incontri, la donna è stata “costretta a vedere un medico”, hanno scritto.

Drina Piccio

"Datopato di Internet. Orgoglioso evangelista della cultura pop. Studioso di Twitter. Amico degli animali ovunque. Comunicatore malvagio."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.