Grandi conseguenze per i viaggiatori: vertice del G7 a Elmau

Elmau – Il vertice del G7 di quest’anno si svolgerà dal 26 al 28 giugno allo Schloss Elmau in Alta Baviera, tra Garmisch-Partenkirchen e Mittenwald. Come riporta l’ADAC, l’incontro dei capi di stato e di governo ha un enorme impatto sui viaggiatori.

L’hotel a cinque stelle Schloss Elmau a Krün nelle montagne del Wetterstein ha già ospitato il vertice del G7 nel 2015. In quel periodo c’era uno stato di emergenza per giorni nella popolare regione turistica dell’Oberland bavarese. Gli ostacoli esistevano giorni prima, durante e dopo il vertice. Sarà lo stesso questa volta.

Coloro che vogliono evitare disagi e che sono flessibili dovrebbero astenersi dal viaggiare inutilmente nell’area interessata intorno alla parte superiore.

Zona di sicurezza stretta intorno all’hotel

C’è uno stretto perimetro di sicurezza lungo 16 chilometri intorno all’hotel congressuale. Già dal 19 giugno, ore 6, Dovrebbe essere chiuso?È un tabù per i turisti fino a martedì 28 giugno, a mezzanotte. Le località di Krün, Mittenwald e Garmisch-Partenkirchen sono interessate.

Pericolo di ingorghi e chiusure autostradali

Secondo la polizia bavarese, il vertice riguarderà anche il traffico nazionale. Dal 23 giugno il traffico di transito nazionale dovrà essere deviato su una vasta area.

Per un’elaborazione più rapida, la polizia chiede a tutti gli utenti della strada che viaggiano nella regione di Garmisch-Partenkirchen di avere con sé documenti d’identità validi e di prepararli per un controllo. Concedi tempo extra per tutti i viaggi.

Intrattenimento per i visitatori di Passion Play

C’è un pericolo particolare di ingorghi sulla A95 e dalla fine dell’autostrada sulla B2 da Monaco a Garmisch-Partenkirchen e Mittenwald. La polizia installerà anche posti di blocco lì.

I passeggeri di passaggio vengono dirottati allo svincolo Sindelsdorf e indirizzati a deviazioni. I visitatori della rappresentazione della Passione a Oberammergau sono già dirottati all’incrocio di Penzberg.

Vi possono invece passare i vacanzieri e gli escursionisti la cui destinazione è nella regione. Tuttavia, la fine dell’autostrada (A95/B2), già soggetta a congestione, rischia di essere ulteriormente inasprita.

Sono possibili chiusure totali a breve termine

Gli ospiti ufficiali devono recarsi a Elmau in elicottero. Se ciò non fosse possibile a causa delle condizioni meteorologiche, l’intera tratta dall’aeroporto di Monaco a Elmau sarà temporaneamente chiusa. Ciò influenzerebbe la A9, A99, A95 e B2, forse anche le rotte attraverso la popolare rotta turistica tra Kesselberg e Walchensee.

Vacanze estive in Renania settentrionale-Vestfalia

Anche le vacanze estive nella Renania Settentrionale-Vestfalia iniziano nel weekend della vetta. La prima ondata di viaggi dallo stato federale più popoloso della Germania potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione degli ingorghi. È probabile che molti viaggiatori in auto provenienti dalla NRW vadano in vacanza sulle montagne bavaresi o attraversino questa regione in auto verso l’Austria e l’Italia.

Percorsi di bypass per la regione sommitale

Si stanno costruendo tangenziali su larga scala per i viaggi nazionali nei principali svincoli autostradali vicino a Würzburg (A7/A3), Norimberga (A6/A9), Feuchtwangen (A6/A7), Ulm (A7/A8), Memmingen (A7/A96) e nella grande area segnalata di Monaco. Sul versante austriaco sarà presente la segnaletica lungo le autostrade della Valle dell’Inn e del Brennero (A12 e A13).

Suggerimento alternativo per i conducenti dalla Baviera settentrionale all’Austria: da Norimberga attraverso la A3 verso l’Alta Austria o la B20 attraverso Straubing fino alla regione di Salisburgo. Un’altra strada alternativa verso sud è la A7 via Ulm e Füssen.

Attraversare il confine Füssen/Reutte sulla A7

Anche dall’Austria, al momento del vertice non è previsto alcun traffico turistico attraverso la regione. I controlli sono già in corso nel Paese limitrofo: gli automobilisti potrebbero essere dirottati, il che comporterebbe lunghe deviazioni. In ogni caso, secondo il parere degli esperti dell’ADAC, i valichi di frontiera Grainau/Griesen (Fernpass) e Mittenwald/Scharnitz (Zirler Berg) dovrebbero essere evitati. Meglio: prendere la A93 e la A8 fino alla circonvallazione orientale di Monaco della A99 o utilizzare il valico di frontiera Füssen/Reutte fino alla A7 a ovest.

Restrizioni su treni e trasporti pubblici

del traffico ferroviario e il trasporto pubblico della zona, che piace utilizzare anche ai vacanzieri, sarà fortemente ridotto durante l’incontro. Dal 25 al 29 giugno non ci saranno treni sulla tratta Garmisch-Partenkirchen e Mittenwald. Ma ci sono autobus sostitutivi.

Restrizioni al traffico aereo a Monaco di Baviera

La protezione dello spazio aereo è anche una parte essenziale del concetto di sicurezza del Vertice del G7 e comporta restrizioni corrispondenti. All’arrivo e alla partenza dei capi di stato e di governo, il 26 giugno dalle 8:00 alle 15:00 e il 28 giugno dalle 11:00 alle 24:00 verrà decretata una zona temporanea di restrizione dei voli intorno all’aeroporto di Monaco. L’estensione della zona di restrizione di volo si estende praticamente da Ingolstadt al confine di stato italiano e fino al confine delle Alpi di Füssen presso il lago Tegernsee. Informazioni sui voli da/per Monaco sono disponibili all’indirizzo Aeroporto di Monaco.

controlli alle frontiere

Per proteggere il prossimo vertice del G7 a Schloss Elmau vicino a Garmisch-Partenkirchen, sono stati intensificati anche i controlli sull’identità di frontiera. Fino al 3 luglio, questi verranno effettuati in base alla rispettiva situazione, ovvero saranno organizzati in modo flessibile in termini di tempo e luogo. I controlli vengono effettuati sulle strade, sui treni, ma anche sui sentieri escursionistici. I conducenti dovrebbero aspettarsi tempi di attesa più lunghi. È importante portare sempre con sé documenti di identità validi.

Conseguenze per i vacanzieri

Anche le città intorno a Elmau, Garmisch e Mittenwald sono interessate dall’incontro in vetta, così come parti della A95/B2. A seconda della situazione, l’autostrada e altre strade potrebbero essere chiuse prima di Garmisch-Partenkirchen. I residenti che possono identificarsi sono ammessi. Anche coloro che possono mostrare un altro motivo, come visitare i parenti, prenotare un hotel o un biglietto della Zugspitzbahn, dovrebbero essere ammessi ai posti di blocco della polizia.

Gli escursionisti dovrebbero tenere a mente alcune cose

Le restrizioni per gli escursionisti saranno limitate alla seconda metà di giugno ed essenzialmente a una zona di sicurezza lunga circa 16 chilometri intorno al castello di Elmau. Nessuna escursione sarà possibile in questa zona relativamente stretta. In linea di principio, tuttavia, l’area naturale Werdenfelser Land è sempre a disposizione dei vacanzieri per rilassarsi. Se, ad esempio, le operazioni di funivia debbano essere sospese nei singoli casi dipende dalla valutazione specifica della situazione al momento dell’evento.

I deltaplani devono rimanere a terra

La famosa salita alla Schachenhaus può essere effettuata da tutte le altre vie tranne Elmau. In linea di principio è possibile anche una visita alla Höllentalklamm. Il Partnachklamm, nel frattempo, sarà chiuso dal 24 giugno. Si noti, tuttavia, che molti parcheggi per le escursioni sono chiusi e quindi inutilizzabili.

Il deltaplano, il parapendio e il deltaplano sono vietati dal 26 al 28 giugno entro un raggio di 56 chilometri intorno al castello di Elmau.

La polizia bavarese consiglia urgentemente agli escursionisti di ottenere informazioni aggiornate prima di iniziare il viaggio e, se necessario, di considerare un’alternativa.

Effetti sull’offerta turistica

A Garmisch-Partenkirchen, a Mittenwald, nel vicino distretto di Bad Tölz-Wolfratshausen e nell’intera regione turistica, il numero di posti letto potrebbe essere limitato a causa della vetta e della rappresentazione della passione di Oberammergau che si svolgono contemporaneamente. Potrebbero essere chiusi anche alcuni negozi e attrazioni turistiche: per timore di rivolte e danni, alcuni negozi e strutture sono stati temporaneamente chiusi intorno al picco del 2015 in via precauzionale.

Hotline cittadini della polizia bavarese per il vertice del G7

Al fine di chiarire le questioni relative al vertice, la polizia bavarese ha istituito una hotline informativa per residenti e vacanzieri. Il numero verde 0800 776 63 30 è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00. Le richieste via e-mail sono possibili all’indirizzo: g7.buergerinfo@polizei.bayern.de. Inoltre, dal 16 maggio (dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 17:00) nel distretto di Garmisch-Partenkirchen, la polizia bavarese può essere contattata personalmente negli uffici cittadini e nei veicoli informativi.

(comunicato stampa: ADAC)

Stefania Zampa

"Giocatore per tutta la vita. Fanatico di Bacon. Introverso appassionato. Praticante di Internet totale. Organizzatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.