Guerra in Ucraina: il ciclista russo Pavel Sivakov prende la cittadinanza francese

Pavel Sivakov, 24 anni, è il miglior ciclista russo della sua generazione. Nella squadra Ineos di Egan Bernal o Geraint Thomas, è considerato una grande speranza. Ha vissuto a lungo in Francia e alla fine del 2017 ha acquisito la cittadinanza francese. Sul piano sportivo, invece, Sivakov aveva sempre preferito guidare per la squadra russa ai Giochi Olimpici, Europei o Mondiali. Anche se un giorno voleva correre per la squadra francese, non aveva fretta.

In particolare a causa del regolamento dell’Unione Ciclistica Internazionale (UCI), che prevede che dopo il cambio di nazionalità sportiva si debba attendere un anno prima di partecipare. Ma la guerra in Ucraina ha accelerato tutto. Giovedì 3 marzo, l’UCI ha annunciato che i corridori russi o bielorussi di nazionalità diversa possono richiedere il cambio della nazionalità sportiva immediatamente il 28 febbraio 2022, senza un periodo di attesa di un anno.

“Sono totalmente contrario alla guerra”

Un colpo di fortuna per Pavel Sivakov. “Sono venuto in Francia quando avevo un anno e questo è il paese in cui sono cresciuto”, ha annunciato in un comunicato stampa della sua squadra Ineos. È qui che ho scoperto il ciclismo. Avevo già espresso il desiderio di correre per la nazionale francese e avevo già fatto domanda per l’UCI, ma vista l’attuale situazione in Ucraina volevo accelerare questo processo (…) per avere la possibilità di correre con il Il team francese Racing mi rende incredibilmente felice. Sarebbe un sogno gareggiare con la maglia dei Blues alle Olimpiadi di Parigi 2024. Pavel Sivakov ha anche ricordato espressamente la sua posizione sul conflitto in Ucraina: “Sono assolutamente contrario alla guerra e tutti i miei pensieri sono con il popolo ucraino”.

Thomas Voeckler, l’allenatore della nazionale francese, è felice di questo nuovo sport. “Senza svelare un grande segreto, parlo con Pavel da diversi mesi, ma questa accelerazione è un’ottima cosa quando si conosce il suo potenziale. Dopo di che, attenzione, mi fraintenderebbe dire: Sivakov è idoneo, gli farò spazio. La scelta si vince sui pedali, ma per noi è un vantaggio in più. »

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.