Ha volato attraverso i cubi ed è stata in grado di festeggiare sul velodromo. La famosa Parigi-Roubaix è stata vinta da Longo Borghini – ČT sport – televisione ceca

Il 30enne concorrente del team Trek-Segafredo ha fatto seguito al trionfo dello scorso anno della compagna di squadra Lizzie Deignan, che ha saltato l’edizione di quest’anno. L’italiana, vincitrice anche del Giro delle Fiandre sette anni fa, ha superato le rivali a 34 km dalla fine con le famose sezioni Camphin en Pevele e Carrefour de l’Arbre davanti a lei.

Ma ha gestito tutto, aiutata dal lavoro delle sue compagne di squadra Ellen van Dijk e Lucinda Brandová in un gruppo di inseguitrici che sono riuscite a interrompere il ritmo dei combattenti. Giornata peggiore invece per un altro corridore di Trek Segafredo: la campionessa del mondo Elisa Balsam è stata squalificata per essere stata catturata dal veicolo di supporto.

Il vantaggio di Longo Borghini è stato praticamente di appena quaranta secondi, ma sono bastati al ciclista italiano per festeggiare al traguardo al Roubaix Velodrome. Lotte Kopecká e Marta Cavalli hanno cercato invano di mobilitare ciò che restava delle loro forze, ventinove chilometri dopo il pavone che avevano denunciato.

Kopecká ha conquistato il secondo posto a fine giornata quando, a differenza dell’anno scorso, non c’erano nuvole in cielo e il termometro segnava quasi venti gradi. Con questo, il team Trek-Segrafredo ha conquistato il primo e il terzo posto sul podio.

Il programma ciclistico proseguirà domenica con una gara maschile, a cui prenderà parte anche Zdeněk Štybar dei ciclisti cechi. I principali favoriti sono il capo della squadra di Stybar Kasper Asgreen o il più giovane vincitore delle Fiandre Mathieu van der Poel. Al contrario, Wout van Aert ha subito una copertura nelle ultime settimane e la sua forma è incerta il giorno prima dell’inizio della gara.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.