Hamilton è “molto entusiasta” dell’offerta del suo gruppo di acquistare il Chelsea

Daniella Matar, Associated Press

IMOLA, Italia – Se non hai il talento per giocare a calcio, compra una racchetta.

Questo è l’approccio adottato dal pilota di Formula 1 Lewis Hamilton quando si è unito a un consorzio che cercava di acquistare la squadra di calcio professionistica Chelsea.

Hamilton, insieme alla 23 detentrice del titolo del Grande Slam Serena Williams, fa parte di un gruppo che cerca di acquistare la squadra della Premier League inglese dell’oligarca russo Roman Abramovich.

In rotta verso il Gran Premio di Formula 1 Emilia-Romagna del fine settimana, il britannico – tifoso del club londinese Arsenal – ha raccontato la sua passione per il calcio fin dall’infanzia.

“Dopo tutto, sono un appassionato di sport. È lo sport più popolare al mondo e il Chelsea è uno dei club più grandi del mondo e uno dei più rispettati, ha detto venerdì Hamilton. Quando ho sentito parlare di questa opportunità ho pensato: “Wow, questa è probabilmente un’opportunità unica nella vita per far parte di una così grande opportunità”.

“Quando ero giovane ho cercato di essere il miglior giocatore che potevo essere e ho giocato in una squadra… ma alla fine sono finito nel motorsport. Da bambino sognavo di far parte di una squadra e di esserne una parte importante, quindi sono davvero entusiasta di questa opportunità”, ha aggiunto il pilota Mercedes.

L’offerta – una delle tre ancora sul tavolo per l’acquisto del club – è guidata dall’ex presidente di Liverpool e British Airways Martin Broughton e dal presidente di World Athletics Sebastian Coe.

Hamilton ha chiarito che è stato Broughton a convincerlo a unirsi al gruppo.

“Ne ho sentito parlare per la prima volta al telegiornale, come tutti gli altri. E sì siamo stati contattati e ho parlato al telefono con Sir Martin che ha spiegato il suo obiettivo e quello del suo gruppo se fosse riuscito a portare a termine l’acquisto (del Chelsea). È stato molto emozionante e corrispondeva ai miei valori”, ha detto il sette volte campione del mondo di F1.

Poi Hamilton ha contribuito a conquistare Williams, che è un proprietario di minoranza dei Miami Dolphins della NFL.

“Abbiamo parlato più volte. Serena ed io siamo molto legati, quindi parliamo molto, ha detto. È una donna e un’atleta fenomenale.

“Ne abbiamo parlato, ha chiesto la mia opinione su questo progetto. E le ho detto che ne avrei fatto parte, quindi anche lei era molto entusiasta di unirsi al gruppo”, ha continuato.

Altri due gironi sono in corsa per l’acquisto del Chelsea. Il primo è guidato dall’uomo d’affari americano Todd Boehly, che è un proprietario di minoranza dei Los Angeles Dodgers, e il secondo è guidato dal co-proprietario dei Boston Celtics Steve Pagliuca e dall’uomo d’affari canadese Larry Tanenbaum.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.