I fratelli Figurato hanno vinto il premio per la migliore pizza d’Europa e sono a Madrid: costa 12,90 euro

Notizie correlate

Quando il padre dei fratelli Figurato viene a sapere che i suoi figli vogliono lasciare tutto per aprire a pizzeria era preoccupato. Tale Vittorio (Calabria, Italia, 1987) Come? ‘O’ cosa Ricardo (1991) aveva un buon lavoro dopo molti anni di college e la loro idea, primoSembrava pazzesco. Ma non hanno smesso di inseguire il loro sogno finché non hanno aperto la pizzeria a Madrid Fratelli figuratiche è stato recentemente chiamato il Terzo miglior pizzeria in Europa e il il meglio della spagna.

“Ora mio padre è il nostro più grande fan; Ci invia persino le ricette in modo che possiamo continuare a innovare e migliorare”, spiega a EL ESPAÑOL Vittorio, il maggiore dei fratelli, che immaginiamo sorrida nonostante indossi una maschera. Lui e Ricardo Non solo sono entrati attraverso la porta d’ingresso del 50 migliori pizze“una guida che è come il Michelinma pizzerie”, ma una delle loro pizze, la diavolo leoneè stato insignito del premio speciale di le migliori pizze d’Europa. Il suo prezzo: 12,90€. Aggiungendo coloro che fanno questa classe più quelli del resto dell’offerta, il ristorante può cucinare, ciascuno la settimanaTra 1.8002.000 pizze artigianali.

Ma questa storia di successo è iniziata molti anni fa e con molti alti e bassi internazionali da allora Italia nativo di stabilirsi Madriddopo aver attraversato Inghilterra, Francia oh stati Uniti. “Noi, anche se siamo nati CalabriaFin da piccoli abbiamo vissuto Casertauna città a 20 chilometri a partire dal Napoli. E nella mia famiglia siamo sempre stati appassionati di gastronomia. Mio padre, mia madre, i miei nonni… hanno sempre cresciuto me e mio fratello in cucina. Almeno due volte a settimana abbiamo mangiato la pizza Napoli. È qui che è iniziata la nostra passione”, afferma. Vittorioche ha ricevuto questo giornale al ristorante Fratelli Figurati – Trattoria Popolareuno di due pizzerie che corrono nella capitale.

Vittorio, il maggiore dei fratelli, davanti alla pizzeria Fratelli Figurato – Trattoria Popolare, a Madrid.

Carmen Suarez

SPAGNOLO

L’osso annituttavia, passarono e sembrava che il professionista e l’appassionato, in un primo momento, non si sposassero, quindi ogni fratello iniziò il suo percorso. Vittorio Figuratoil maggiore, si recò nella capitale italiana, al Università La Sapienza di Romastudiare Psicologiamentre Ricardo preferiva restare a casa a studiare Affare nel Università degli studi di Napoli Federico II. Vedete, la pizza della loro infanzia era quasi scomparsa dalle loro vite.

ai fratelli FigurativoAnni dopo si sono incontrati di nuovo Parigi. Vittorio è passato un anno a partire dal Erasmo in Inghilterra fino ad arrivare nella capitale francese per fare un master in Marketing. Quell’anno, nel 2009, Ricardo andò anche nella stessa città per fare il suo Erasmo. “Lì viviamo insieme e sabato sera iniziamo a fare pizza fatta in casa e abbiamo invitato i nostri amici e colleghi da tutto il mondo. Era qualcosa che amavamo”, ricorda. Vittorio.

Vittorio Figurato, maneggiando il forno dove vengono fatte le sue pizze artigianali.

Vittorio Figurato, maneggiando il forno dove vengono fatte le sue pizze artigianali.

Carmen Suarez

SPAGNOLO

A Madrid, per amore

L’osso fratelli figurativihanno così perseguito le loro traiettorie studentesche e professionali. Vittorio si sposterebbe a Londra lavorare nel marketing. “Da lì, ho iniziato a parlare con mio fratello nel settore alberghiero, voleva mettere insieme qualcosa. Mi è piaciuto “, afferma l’ormai pizzaiolo. Ricardoallora era dentro Madrid dove ha iniziato e completato un master in Marketing -Passo stati Uniti di-. Ed era nella capitale di Spagna dove si è incontrato Agneseuna ragazza gallega di cui ancora oggi è la coppia Ricardo.

“Per lei, mio ​​fratello è rimasto a vivere qui. Sono venuto a trovarti da Londra e ne sono stato felice Madrid. Sembrava una città super bella, dove si vive bene, con gente simpatica… E, alla fine, ho anche deciso di cercare lavoro qui”, rivela. Vittorio. Fu così che il fratelli figurativi Si stabiliscono nella capitale SpagnaPer l’amore di Ricardo un Agnese. Entrambi ricoprivano incarichi in società di marketing, ma l’idea di dedicarsi al settore dell’ospitalità era sempre nei loro pensieri. Li ha mangiati.

E dentro 2016 Hanno preso una decisione: lasciare tutto per aprire un ristorante. “Grazie ai nostri studi, avevamo più o meno il controllo del lato commerciale”, afferma. Vittorioche aggiunge che “abbiamo pensato prima ad a bar di tapas di pasta fresca”. Ma quando l’idea non è germogliata, si sono aperti dicembre 2017 il prima pizzeria Fratelli figuratisituato nel numero 37 Via Alonso Canoun piccolo locale i cui tavoli si facevano da soli, poiché i risparmi che dovevano investire erano circa 50.000 euro. E solo il forno: un forno elettrico fatto in casa che viene solo fatto Napoli-, Costa 20.000 euro.

Vittorio Figurato posa con i diplomi assegnati dalla prestigiosa guida alle 50 migliori pizze.

Vittorio Figurato posa con i diplomi assegnati dalla prestigiosa guida alle 50 migliori pizze.

Carmen Suarez

SPAGNOLO

Inizierà lì una vertiginosa carriera che li porterà ad occupare il decimo posto delle migliori pizzerie d’Europa in 2020 e il Terzo in 2021 —y il meglio della spagna—. “La verità è che quando ci hanno dato questo premio in 2020 non ci credevamo. A quanto pare i giudici vengono di nascosto, mangiano e poi ti mandano una mail spiegandoti che la tua pizzeria è entrata nel primi 50. e che mi dici di Quest’anno è già stato meraviglioso perché abbiamo raggiunto il terzo postocosa che nemmeno immaginavamo perché abbiamo superato le pizzerie con grande tradizione e fama”, esprime orgoglioso, Vittorio.

Le chiavi del successo

Ma il fratelli figurativi non hanno lasciato nulla al caso tanto che la loro pizzeria, nel giusto tre anni e mezzoè diventato il il meglio della spagna. Fin dall’inizio, avevano una chiara filosofia che, per Vittoriocontinua e resterà il cardine del progetto: “Il nostro ristorante rappresenta la cucina regionale del sud Italia e tutto ciò che facciamo, dal sugo all’impasto della pizza, è totalmente mestiere. Non compriamo nulla di fatto. Produciamo le nostre pizze e pasta con ingredienti che importiamo freschi Italia ogni due settimane. vogliamo essere un pizzeria di famigliaquartiere, che rappresenta la gastronomia italiana e che possiamo vendere Spagna Prodotti di qualità”.

Per fare questo, il fratelli figurativifin dall’inizio, si sono circondati di familiari o amici intimi in modo che i loro affari siano familiare. “Vogliamo che i nostri clienti si sentano a casa quando arrivano. Per questo, ad esempio, non consideriamo queste pizzerie come dei franchising”, continua. Vittorio. E, inoltre, per questa idea di impresa familiare, i fratelli hanno contato fin dall’inizio con l’aiuto dello zio, Costantino Castriotae un amico d’infanzia con cui sono cresciuti, Angelo Ferrara.

Vittorio Figurato posa davanti alle cucine della sua pizzeria.

Vittorio Figurato posa davanti alle cucine della sua pizzeria.

Carmen Suarez

SPAGNOLO

il primoin effetti lo è sommelier ed è responsabile dell’offerta di vino che ha Fratelli figurati e il secondoattualmente lavora come direttore delle operazioni di pizzerie. “Da 2018 anche trasferito a Madrid e ci ha aiutato molto”, grazie Vittorioche ricorda, dopo aver raccolto i suoi successi, come si è forgiata la fama della sua pizzeria: “Quando abbiamo aperto in Alonso CanoNon sapevamo che fosse nel quartiere italianodove si trovano, ad esempio, i Ambasciata d’Italia Oh ecco scuola italiana. Lì hanno iniziato a farci visita molti diplomatici e altri italiani, che poi ci hanno consigliato. Da lì, a poco a poco, siamo cresciuti.

E il menu è diventato più complesso, soprattutto dopo 2019quando ha aderito al progetto Fratelli figurati capo Nicola Mettiveerun altro amico d’infanzia di VittorioRicardo. Insieme hanno sviluppato un’idea imprenditoriale che non vende solo le migliori pizze Spagnama intende anche rispettare il Gastronomia italiana, “ma senza dimenticare che questo Paese ci ha accolto molto bene”. Quindi, ad esempio, “pizza diavolo leonela migliore pizza d’Europa, è l’unica ad avere un ingrediente spagnolo: il Il chorizo ​​di Leon. L’abbiamo fatto per onorare Spagna per tutto quello che ci ha dato”, conclude il pizzaiolo.

Vittorio, il maggiore dei fratelli Figurato.

Vittorio, il maggiore dei fratelli Figurato.

Carmen Suarez

SPAGNOLO

—E Vittorio, qual è il segreto che le tue pizze sono le migliori in Spagna e le terze d’Europa?

—La nostra pizza ha due segreti: buon impasto e buoni ingredienti. Da un lato l’impasto è fatto con acqua, lievito, farina e sale, come tutti, ma usiamo la tecnica della cottura che consiste nel misurare ogni ingrediente al millimetro più vicino in modo che l’impasto sia perfetto e non pesante da digerire. Non è così comune, come di solito si fa ad occhio nudo. E d’altra parte, acquistiamo e utilizziamo i migliori ingredienti. Ad esempio, la pizza Margarita, che è la più semplice, ha la migliore mozzarella, il miglior basilico, il miglior olio d’oliva e, naturalmente, la migliore salsa di pomodoro, che facciamo anche noi.

Potrebbe piacerti anche…

-Queste sono le migliori pizze del supermercato per i “dottori” di Fratelli: Dia, Mercadona, Carrefour…

-Il pollo arrosto della famiglia Galván è il migliore di tutta Madrid: ne vendono 2.400 a settimana e costano 7,95€

-Los De Lope, la famiglia che ha fatto di La Alcarria la “Provenza spagnola”: attira migliaia di turisti

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.