I medici avvertono dei medicinali che non dovrebbero essere assunti da soli

L’insonnia o il sonno scarso possono aumentare il rischio di obesità, ipertensione e diabete. E quanto è salutare assumere i sonniferi?

“L’insonnia è una condizione molto comune, la cui incidenza varia dal 10 al 30 per cento della popolazione. È in aumento a causa degli alti livelli di stress nella popolazione. Succede per una serie di motivi, alcuni fisici, altri psicologici e talvolta senza motivo. Problemi fisici come dolore, disorientamento, disfunzione epatica, mancanza di respiro notturno e aumento della minzione notturna possono portare a disturbi del sonno. Anche problemi psicologici come aumento dell’ansia, stress sul lavoro o problemi familiari e depressione possono portare a disturbi del sonno. La causa dell’insonnia può variare da persona a persona”, ha affermato il dottor Subash Chandra.

E mentre i sonniferi possono sembrare una soluzione al sonno scarso, come fai a sapere che non portano a dipendenze tossiche ed effetti collaterali?

dott Sandeep Najjar crede che i sonniferi dovrebbero essere evitati il ​​più possibile. Ha aggiunto che possono essere prescritti solo occasionalmente a coloro che hanno motivi medici per assumerli.

“I pazienti con stress recente che causa ansia e disturbi del sonno possono essere trattati con sonniferi per alcuni giorni. I pazienti con difficoltà respiratorie significative e quelli che sono maggiormente a rischio di sedazione prolungata rispetto ai sonniferi devono essere somministrati con cautela e solo quando assolutamente necessario”, ha aggiunto il dottor Chandra.

Per quanto riguarda l’uso improprio dei sonniferi, afferma che molti pazienti li usano anche dopo il tempo prescritto.

“I pazienti finiscono anche per condividere i sonniferi prescritti con un’altra persona”. Il consumo eccessivo di queste pillole oltre il dosaggio prescritto è un’altra pratica inappropriata. A parte questo, l’uso ricreativo e la dipendenza sono altre pratiche dannose che incontriamo”, ha detto il medico.

dott Najar ha detto che questi farmaci provocano un certo rilassamento e analgesia e molti pazienti stanno iniziando a richiederli, quindi sono prescritti in eccesso proprio a causa della pressione del paziente. Sfortunatamente, la malattia sottostante è spesso trascurata e non trattata. Può peggiorare la salute dei pazienti e portare alla dipendenza.

Ha anche sottolineato che incoraggiare qualcuno a prendere dei sonniferi è considerato un crimine.

“Questi sono farmaci dannosi e possono causare sonnolenza, mal di testa, costipazione o diarrea, anomalie neurologiche, debolezza muscolare, perdita della libido e molti altri effetti collaterali”, ha spiegato.

Le persone non dovrebbero mai condividere i sonniferi che sono stati prescritti per un problema del sonno poiché esistono diversi tipi di sonniferi con effetti e profili di effetti collaterali diversi e quale cura per una persona può essere dannosa per un’altra a seconda del loro attuale stato di salute , funzionalità renale ed epatica, ma anche di altri parametri. Inoltre, deve essere considerata anche la combinazione di farmaci e il fatto che i sonniferi non dovrebbero essere assunti se vengono assunti altri farmaci. Ecco perché è sempre importante consultare un medico prima di prendere qualsiasi sonnifero in modo da sapere quali pillole sono le più sicure per te.

Inoltre, è importante notare che i sonniferi creano dipendenza se usati per più di due settimane o un mese, dicono tempi indianiriporta N1 Zagabria.

Giacinto Udinesi

"Secchione di bacon. Lettore generico. Appassionato di web. Introverso. Professionista freelance. Pensatore certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.