I motivi più comuni per la ritenzione idrica nel corpo

La ritenzione idrica o ritenzione di liquidi si riferisce all’eccessivo accumulo di liquidi nei tessuti corporei o nelle cavità corporee.

I nostri corpi hanno bisogno di acqua per funzionare, ma a volte il corpo può trattenerla in quantità eccessive, il che si manifesta fisicamente nel modo in cui il corpo appare anormalmente gonfio.

Nella maggior parte dei casi, la ritenzione idrica a breve termine non è un problema serio né causa seri problemi di salute. Tuttavia, la ritenzione idrica a lungo termine può portare a vari problemi, riferisce Zapozdena.hr.

nutrizione

Il sodio, o sale da cucina, è un nutriente fondamentale che svolge una serie di importanti funzioni corporee, ma ne servono solo piccole quantità.

Spesso il cibo che mangiamo contiene una quantità eccessiva di sale, che porta a ritenzione di liquidi e aumento di peso.

stile di vita

Uno stile di vita inattivo può anche causare ritenzione idrica, che può portare a sintomi fisici tra cui articolazioni e gambe gonfie.

farmaco

Molti farmaci da prescrizione elencano la ritenzione idrica come effetto collaterale. Questi includono antidepressivi, beta-bloccanti, farmaci per la pressione sanguigna, farmaci chemioterapici e farmaci antinfiammatori non steroidei da banco. I farmaci antinfiammatori non steroidei più comuni sono l’aspirina, l’ibuprofene e il naprossene.

ormoni

È molto comune che le donne in perimenopausa e in menopausa sperimentino un significativo gonfiore, che è spesso un sottoprodotto di ritenzione idrica, gas intestinali, diminuzione della produzione di bile o una combinazione dei tre.

La ritenzione idrica può verificarsi quando i livelli di estrogeni sono troppo alti o i livelli di progesterone sono troppo bassi. Uno squilibrio ormonale è il motivo per cui la ritenzione di liquidi è molto comune nella fase premestruale.

problemi di cuore

L’accumulo di liquidi causato da problemi cardiaci può apparire come gonfiore alle gambe e all’addome. Ma non dovresti farti prendere dal panico e saltare alle conclusioni, è importante consultare un medico per esami più dettagliati.

I sintomi più comuni di arresto cardiaco includono vertigini, affaticamento, battito cardiaco accelerato, debolezza e mancanza di respiro.

Giacinto Udinesi

"Secchione di bacon. Lettore generico. Appassionato di web. Introverso. Professionista freelance. Pensatore certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.