Il piano di ‘resurrezione’ dell’Italia dopo essere stata espulsa dai Mondiali in Qatar

Roberto Mancini pensa a una ristrutturazione in Nazionale (Reuters/Jason Cairnduff)

“Voglio restare perché sono ancora giovane e volevo vincere un campionato europeo e un mondiale. Devo aspettare un Mondiale in questo momento, ma questo lavoro mi piace e voglio riorganizzarmi con i ragazzi”.

Con queste parole, Roberto Mancini Si è lasciato alle spalle ogni sorta di voci e ha confermato che continuerà a guidare la direzione tecnica dell’Italia nonostante la grave sconfitta patita in casa contro la Macedonia, che lo ha privato del biglietto per i Mondiali in Qatar 2022. Lo stratega ha un contratto con la Federazione Italiana Calcio fino al termine dei Mondiali in Canada, Stati Uniti e Messico.

In vista dell’amichevole di questo pomeriggio contro la Turchia arena di Torku, l’ex tecnico di Fiorentina, Lazio, Inter, Manchester City, Galatasaray e Zenit a livello di club ha delineato il suo piano per il futuro Nazionale. “Come puoi migliorare questa squadra? Includeremo i ragazzi più giovani sperando che possano fare esperienze importanti nei loro club perché è fondamentale. lavoreremo su di esso“, ha avvertito.

Il programma per Azzurro segna importanti impegni a breve termine. Il più vicino sarà il 1 giugno, quando entrerà Wembley contro l’Argentina Finalissime, un impegno che mette a confronto il vincitore della Copa América con il vincitore del Campionato Europeo. Inizierà quindi la fase a gironi della Nations League, dove condivideranno una zona con Germania, Inghilterra e Ungheria. Successivamente sarà la via per Euro 2024 e Coppa del Mondo, essendo stato escluso nelle ultime due edizioni (non è riuscito a qualificarsi anche per Russia 2018).

Come espresso La Gazzetta dello Sportnella testa di Mancini c’è l’idea di ​​scommettere sugli schemi 4-3-3 o 4-2-3-1 e cominciare a cedere il passo ai giovani, tanto che inizieranno diversi membri della “vecchia guardia” avere meno minuti.

Il rotativo, oltre che scorrevole il possibile ritiro di un personaggio storico come Giorgio Chiellini (37), è nella lista dei giocatori che potrebbero avere a piccolo intervento su Leonardo Bonucci (34), Francesco Acerbi (34) o Ciro Immobile (32).

Sandro Tonali, uno di quelli presi di mira a farsi avanti nella nuova Azzurra (REUTERS / Daniele Mascolo)
Sandro Tonali, uno di quelli presi di mira a farsi avanti nella nuova Azzurra (REUTERS / Daniele Mascolo)

Chi invece dovrebbe farsi avanti è il centravanti Alessandro Bastoni (22 anni, Inter), centrocampista Sandro Tonali (21, Milan), centrocampista Manuel Locatelli (24 anni, Juventus) e attaccante Gianluca Scamacca (23 anni, Sassuolo). Dovremo anche aspettare il ritorno di Federico Chiesa (24, Juventus) dopo aver subito uno strappo al legamento crociato o Nicola Zaniolo (22, Roma) è tornato nella sua migliore forma fisica dopo aver riportato gravi infortuni ad entrambe le ginocchia.

Altri nomi che compaiono nel taccuino dell’allenatore sono Calbe Okoli (difensore 20enne, il cui pass è dell’Atalanta ma gioca per la Cremonese), Matteo Lovato (difensore dell’Atalanta, 22 anni in prestito al Cagliari), il centrocampista Davide Fratesi ( 22, Sassuolo), centrocampista Tommaso Pobega (22, dal Milan in prestito al Torino), Samuele Ricci (20, dall’Empoli in prestito al Torino), attaccante Lorenzo Colombo (20, dal Milan ora alla Spal), attaccante Andrea Pinamonti (22 , dall’Inter all’Empoli) e l’attaccante Wilfried Gnonto (18, Zurigo dalla Svizzera).

Gabriele Gravina, presidente della Federcalcio italiana, ha invece pubblicamente annunciato di poter scommettere su una serie di modifiche a sostegno del progetto, come stabilire regole per le squadre per fornire minuti e spazi ai giovani di nazionalità italiana.

CONTINUA A LEGGERE:

Brutta analisi di Mancini dopo essere stato escluso dai Mondiali con l’Italia: ‘Il calcio può essere una spietata metafora della vita’
La squadra italiana si è scusata per le condizioni in cui ha lasciato lo spogliatoio dopo essere stata eliminata dai Mondiali
I migliori meme della storica eliminazione dell’Italia contro la Macedonia nelle qualificazioni ai Mondiali del Qatar

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.