“In Francia facevo queste cose per vivere”

il cantante cubano La dea si sta godendo l’Italia giorni prima di iniziare il suo tanto atteso tour in Europa, e durante una delle sue passeggiate si è fermato a supportare un musicista di strada.

L’artista ha condiviso un breve video di questo momento con i suoi follower e ha ricordato che quando viveva in Francia doveva anche cantare per strada per sopravvivere e ha chiesto ai suoi fan di aiutare i musicisti ogni volta che potevano.

“Quando vivevo in Francia facevo queste cose per vivere, se ne vedi una aiutalo”ha scritto.

Nella breve clip, vediamo un giovane suonare la chitarra, accompagnato dal suo cane, e la Dea gli si avvicina, gli porge dei soldi e gli sorride.

La Diosa inizierà il suo tour europeo questo sabato con un concerto a Roma. La cantante e il suo gruppo si esibiranno in diverse città del vecchio continente, principalmente in Italia e Germania.

La Dea sta diventando virale in questi giorni con il suo tema “I 40 libri”una canzone che ha composto e registrato a tempo di record su richiesta dei suoi seguaci, dopo che la sua espressione dal vivo ha inondato le reti di meme e hashtag.

Nel live, il cantante ha risposto al timbasta cubano Iván Gabriel Rodríguez Gavilán, noto come El Hijo de Teresa, il quale ha insinuato che le sue accuse di violenza contro El Tosco nel 2019 erano una bugia e avevano solo lo scopo di offuscare l’immagine del recentemente scomparso musicista.

“È la mia papaya da 40 libbre, da qui a là”, ha scherzato il cantante durante lo spettacolo.

La cantante ha confessato di essere concentrata sulla realizzazione di “canzoni più serie”, ma che buona parte del suo pubblico voleva vedere nella sua musica “l’essenza di chi sono nelle mie esibizioni dal vivo”.

puoi seguire Intrattenimento CyberCuba in Facebook, instagram È Youtube.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.