Integratori alimentari e farmaci che non dovrebbero essere combinati

Anche gli integratori alimentari più comuni che le persone assumono in massa possono avere controindicazioni con alcuni farmaci.

“Le cose naturali non sono necessariamente sicure”, afferma il dott. David S Serres. Spiega come alcune sostanze in forma di integratore siano più concentrate rispetto alla loro forma naturale quando hanno un buon effetto sull’organismo.

Questi sono solo alcuni degli integratori che non dovrebbero essere mescolati con altri integratori o farmaci:

olio di pesce

Interazioni con altri farmaci: L’assunzione di olio di pesce e farmaci per la pressione sanguigna può portare a un abbassamento della pressione sanguigna. Si deve prestare attenzione anche quando si assumono olio di pesce e farmaci che promuovono il sanguinamento, come l’aspirina o l’ibuprofene.

Interazioni con altri integratori alimentari: L’assunzione di olio di pesce con erbe che rallentano la coagulazione del sangue può causare sanguinamento.

melatonina

Interazioni con altri farmaci: Poiché la melatonina può provocare sonnolenza, l’assunzione di melatonina e tranquillanti come le benzodiazepine e alcuni antidepressivi può causare troppa sonnolenza.

La melatonina può anche causare una coagulazione ritardata, quindi l’assunzione di melatonina e anticoagulanti può causare lividi e sanguinamento.

Evita di assumere melatonina se stai assumendo farmaci per la pressione in quanto possono aumentare la pressione sanguigna.

Interazioni con altri integratori alimentari: Può avere un effetto calmante e aumentare gli effetti collaterali della melatonina.

calcio

Interazioni con altri farmaci: Il calcio può interferire con molti farmaci, compresi quelli prescritti per l’osteoporosi, meglio conosciuti come bifosfonati.

Può anche influenzare gli effetti dei farmaci per la pressione sanguigna, degli antibiotici delle famiglie delle tetracicline e dei chinoloni e della levotiroxina, che è usata per trattare l’ipotiroidismo.

Echinacea

Interazione: La capacità dell’echinacea di stimolare il sistema immunitario può interferire con gli effetti dei farmaci che indeboliscono il sistema immunitario, come ad es B. Steroidi.

Vitamina D

Interazioni con altri farmaci: La vitamina D può ridurre l’efficacia dei farmaci ipocolesterolemizzanti atorvastatina e di alcuni farmaci antipertensivi.

Inoltre, l’assunzione di vitamina D con diuretici può portare a livelli eccessivi di calcio nel corpo, che possono causare problemi ai reni.

zinco

Interazioni con altri farmaci: Se stai assumendo antibiotici contenenti chinilene o tetraciclina, lo zinco può rendere difficile l’assorbimento di questi farmaci da parte del corpo. Per evitare che ciò accada, prendi gli antibiotici due ore prima dello zinco.

Lo stesso vale per i farmaci penicillaminici, che sono usati per trattare l’artrite reumatoide. Prendi lo zinco due ore prima di questi farmaci per prevenire uno scarso assorbimento della penicillamina, dicono Salute.

Giacinto Udinesi

"Secchione di bacon. Lettore generico. Appassionato di web. Introverso. Professionista freelance. Pensatore certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.