Italia: almeno 7 morti in un’esplosione di gas in Sicilia | L’Europa al passo con i tempi | DW

Sette persone sono morte e altre due sono disperse dopo l’esplosione di gas avvenuta sabato sera (12.11.2021), nel comune di Ravanusa, in Sicilia (sud), che ha provocato anche l’evacuazione di oltre cento persone.’ residenti, media locali segnalato lunedì.

Inizialmente sono state individuate tre vittime e circa 250 uomini, tra vigili del fuoco, personale della protezione civile e polizia, hanno lavorato per tutta la domenica per trovare i corpi degli altri dispersi, mentre due persone sono ancora ricercate tra le macerie.

Tra le ultime vittime identificate ritrovate tra le macerie al mattino presto ci sono l’infermiera Selene Pagliarello, 30 anni, al nono mese di gravidanza, e il marito Giuseppe Carmina. Le altre tre vittime identificate domenica erano i residenti dell’edificio Pietro Carmina, Enza Zagarro e Liliana Minacori.

Diverse persone risultano disperse dopo l’esplosione di un edificio residenziale in Sicilia.

Due donne sono riuscite ad essere estratte dalle macerie e sono ricoverate in ospedale nel comune di Licata e Agrigento con ferite e diverse fratture.

Secondo le prime ipotesi, si valuta la possibilità di una grave fuga di gas nella rete del metano che abbia provocato una grossa esplosione e il crollo di tre abitazioni, oltre che danni ad altri edifici vicini.

Il comandante dei vigili del fuoco di Agrigento, Giuseppe Merendino, ha sottolineato che “il gas accumulato nel sottosuolo o in un ambiente chiuso e l’attivazione di un ascensore potrebbero innescare l’esplosione”.

“Nei prossimi giorni condurremo indagini più dettagliate, questo evento è qualcosa di eccezionale”, ha aggiunto.

I vigili del fuoco lavorano tra le macerie di un edificio di quattro piani, crollato, dopo un'esplosione di gas, nella cittadina siciliana di Ravanusa, in Italia.

I vigili del fuoco lavorano tra le macerie di un edificio di quattro piani, crollato, dopo un’esplosione di gas, nella cittadina siciliana di Ravanusa, in Italia.

Non si esclude, inoltre, che la rottura del gasdotto possa essere dovuta ad un maltempo o ad una frana.

La società Italgas ha affermato in un comunicato di non aver ricevuto nei giorni scorsi nessun tipo di chiamata di emergenza indicante fughe di gas o odori ed ha espresso “il proprio dolore e cordoglio alla comunità colpita da questo evento tragico e, in particolare, alle persone che hanno perso i propri cari.

rml (efe, Reuters)

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.