Italia-Scozia, per il Sei Nazioni: la squadra di Azzurro non ha risentito delle due mete di un giovane esordiente e ha segnato 36 sconfitte consecutive nel torneo

Dopo la vittoria di misura della Francia in testa e imbattuta contro il Galles venerdì all’inizio del quarto appuntamento del sei nazioni, questo sabato La Scozia ha battuto l’Italia 33-22 nello stadio Olimpico di Roma, in quello che per i locali significava il 36a sconfitta consecutiva in un torneo che non vinceva da febbraio 2015.

Il riassunto di Italia-Scozia

L’ultima volta che gli italiani se ne sono andati con le braccia alzate in una partita per eguagliare l’iconico evento europeo è stata con una straziante vittoria a Murrayfield sugli scozzesi contro i quali hanno cercato ancora una volta di interrompere la serie di vittorie degli avversari, ma non ci sono riusciti. Non è bastato loro la perseveranza o un debutto internazionale con due mete di Angelo Capuozzo, di 22 anni.

Ange Capuozzo ha giocato i suoi primi minuti in Nazionale italiana e ha segnato due mete nella gara di ritorno, contro la ScoziaImmagini di Getty

L’esterno, nato in Francia, ha preso la cittadinanza italiana ed è passato nelle giovanili azzurre, è entrato in campo dopo l’intervallo, ha arretrato per la prima volta al 26′ del secondo tempo e ha ripetuto l’azione dopo il regolamento tempo, per contribuire notevolmente all’insufficiente reazione degli abitanti.

All’andata e all’inizio della ripresa, con cinque mete, le prime due provenienti dai contropiedi, la Scozia aveva preso un grosso distacco sul tabellone. Era insormontabile nonostante l’orgoglio e l’ambizione italiani.

Darcy Graham guida in Scozia, che nei momenti chiave è stata solida e non ha risparmiato l'Italia
Darcy Graham guida in Scozia, che nei momenti chiave è stata solida e non ha risparmiato l’Italiaap-ap

La Scozia, che ha ottenuto la sua seconda vittoria in questa edizione dopo due cadute consecutive e si è recata in Irlanda sabato prossimo nell’ultimo appuntamento, ha avuto anche un giocatore che ha festeggiato due mete: Chris Harris fu l’autore del secondo, in un atto sorto con un furto di Alì Prezzo vicino alla propria porta, e il terzo, in uscita da una mischia.

Forte del successo con bonus offensivo, gli scozzesi hanno ora 10 punti, davanti a Galles (6) e Italia, senza unità, e dietro Francia (18), Irlanda (11) e Inghilterra (10, con una migliore differenza reti). La quarta giornata si conclude questo sabato con la partita tra Inghilterra e Irlanda, le uniche due che riescono ad evitare l’incoronazione della Francia.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.