La “politica” vicina al governo, ora ancora più vicina

Politika, il quotidiano più antico della regione, ha un nuovo comproprietario. È Boban Rajić, un uomo d’affari che ha acquistato Novosti in precedenza. L’acquisto sta attirando l’attenzione a causa dei legami di Rajic con persone vicine alle autorità.

Boban Rajić è entrato nella scena mediatica quando ha acquistato Novosti tre anni fa. Ora possiede la metà del più antico quotidiano dei Balcani, l’altra metà è di proprietà statale.

copertina di un giornale politico

La proprietà di Politika non è mai stata del tutto trasparente. Boban Rajić ha acquistato metà della proprietà di Politika da Miroslav Bogićević, che non è mai stata visibile nella struttura della proprietà. In precedenza, Bogicevic ha acquistato la sua quota nella società “Politika novine i magazini” dal gruppo di media tedesco VAC nel 2012.

Miroslav Bogicevic non è menzionato da nessuna parte nell’accordo di trasferimento delle azioni, ma Aleksandar Trbovic, che è stato il mezzo proprietario ufficiale del Politika per soli nove giorni.

Il nuovo proprietario – Rajić, possiede il ristorante Ruski car, ma anche diverse aziende a Smederevo. È vicino al partito al governo e uno dei suoi avvocati è Igor Isailović, che ha rappresentato il ministro Siniša Mali in casi importanti, quando era comproprietario della società con Ana Brnabić, prima che diventasse Primo Ministro della Serbia. I giornalisti investigativi sottolineano l’importanza del legame con l’avvocato Isailović.

“Era anche in una delle società in cui appare Rajic. Era un membro del consiglio di sorveglianza. È un collegamento in cui puoi notare un collegamento tra alcune persone al potere e forse Boban Rajic”, ha detto Vladimir Kostic, giornalista del CINS. .

L’uomo che ha venduto la quota di Rajić in Politika, Miroslav Bogićević, è stato lui stesso messo in contatto con le autorità, ma il precedente. Per il settimanale Express del 2016, Bogicevic ha raccontato che l’allora presidente serbo Boris Tadic lo aveva implorato nel 2011 di acquistare le azioni di VAC in Politika.

E cosa ci porta la notizia che un altro grande media nazionale è stato acquistato da un uomo sconosciuto al pubblico.

“È una cattiva notizia come dieci anni fa, quando Bogicevic divenne comproprietario di Politika su istruzione dell’allora governo, il governo di Tadic. Quindi ora questo scenario si sta ripetendo a beneficio di un altro governo. è decisamente negativo e non può fare del bene ai media”, ha affermato Nino Brajovic, segretario generale dell’ONU.

Brajović ritiene che il futuro di Politika dipenda anche dalla privatizzazione dell’altra metà della proprietà. Il restante 50% appartiene alla società “Politika ad”, di cui lo Stato detiene quasi il 90% delle azioni.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.