L’Italia campione d’Europa non prenderà parte ai Mondiali del 2022

PALERMO, Italia – L’Italia campione d’Europa salterà la Coppa del Mondo FIFA. Di nuovo.

L’impensabile è accaduto giovedì a Palermo quando gli Azzurri hanno perso 1-0 contro la Macedonia del Nord nelle semifinali del torneo di qualificazione dopo un gol nel finale di Aleksandar Trajkovski.

L’Italia ha tentato 32 tiri in rete contro i soli quattro dei rivali. Ma è stato Trajkovski, proveniente da fuori area su una spinta dei difensori italiani a fare la differenza.

È stata l’unica vera occasione per la Macedonia del Nord in una partita dominata dal club ospitante. Gli italiani hanno perso una miriade di occasioni e molte altre sono state frustrate dal portiere Stole Dimitrievski.

Come cinque anni fa, i giocatori dell’Italia sono crollati per l’incredulità e la delusione dopo il fischio finale – molti dei quali piangevano – mentre i loro rivali festeggiavano con grande clamore.

Anche l’Italia non è riuscita a qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018 dopo aver perso una serie in casa e in trasferta contro la Svezia.

La mancanza di due mondiali consecutivi è un’impennata senza precedenti per i quattro volte campioni della competizione, soprattutto a pochi mesi dalla vittoria di Euro 2020.

“Sono orgoglioso dei miei compagni di squadra, siamo tutti devastati e distrutti, ma tutto deve ricominciare”, ha detto il capitano della formazione italiana, Giorgio Chiellini. Difficile parlarne al momento, resterà un grande divario.

Spero che l’allenatore rimanga perché è indispensabile per questa squadra. Dobbiamo trovare la strada per la vittoria ora, qualificarci per gli Europei e tornare a quella famosa Coppa del Mondo tra quattro anni.

Tuttavia, Roberto Mancini, che ha preso le redini dell’Italia dopo il fallimento del 2018, ha confidato che lo sgomento è “troppo grande per parlare di futuro”.

“Se ho avuto la mia migliore esperienza a livello professionale lo scorso luglio, questa è la più grande delusione (oggi)”, ha analizzato.

“Il calcio è così; A volte accadono cose incredibili”.

Martedì la Macedonia del Nord incontrerà il Portogallo nel tentativo di assicurarsi un posto per la Coppa del Mondo in Qatar. Cristiano Ronaldo e la selezione portoghese hanno battuto la Turchia 3-1.

Il Campionato Europeo 2020 è l’unica grande competizione per la quale la Macedonia del Nord si è qualificata nella sua storia.

Mancini era senza molti dei giocatori che hanno aiutato l’Italia a vincere l’Europeo la scorsa estate. In particolare, ha dovuto rattoppare una difesa che non era stata minacciata prima delle interruzioni.

L’Italia è entrata in gioco con il coltello tra i denti ma ha faticato a trovare una crepa nel muro delle maglie rosse.

Al 30′ gli azzurri sfruttano una buona occasione per un errore del portiere macedone. Domenico Berardi, con la palla ai piedi, deve solo infilare l’ago ma sbaglia il tiro, permettendo a Dimitrievski di rientrare in tempo per fermare il tiro.

Dimitrievski ha reso ancora migliore pochi istanti dopo, con la punta delle dita deviando un tiro di Ciro Immobile sopra la traversa.

L’Italia si avvicina e Dimitrievski deve fare un’altra grande parata. Questa volta ha deviato fuori campo il gol di Lorenzo Insigne.

La Macedonia del Nord realizza il primo tiro in porta poco prima dell’intervallo quando Enis Bardi mette in porta Trajkovski, ma il suo tiro viene bloccato da Giangluigi Donnarumma.

Berardi quasi riparato all’errore all’inizio del secondo tempo, ma vede uno dei suoi tentativi bloccato da Dimitrievski e l’altro manca la porta.

Gli italiani assediarono la rete dei macedoni, che trovavano sempre una risposta.

Nei minuti di recupero Trajkovski ha inviato un tiro da 25 yard che è atterrato nell’angolo in basso a sinistra della rete, lasciando Mancini stordito sulla fascia.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.