L’Italia salva 51 migranti alla deriva al largo di Lampedusa | Azienda

Un totale di 51 migranti che stavano navigando alla deriva questa domenica al largo di Lampedusa, nel sud Italia, sono stati soccorsi dalle autorità italiane, ha riferito Alarm Phone, la piattaforma responsabile della ricezione delle chiamate di soccorso da chiatte migranti nel Mediterraneo centrale.

Questo servizio ha spiegato sui social network che queste persone sono state soccorse dalle autorità italiane e sono sbarcate a Lampedusa, dove hanno ricevuto cure mediche e alcune sono state portate in ospedale.

“Siamo sollevati dal fatto che la loro sofferenza in mare sia finita e speriamo che si riprendano presto”, ha aggiunto Alarm Phone.

All’inizio di questa domenica, il servizio di assistenza ai migranti aveva indicato che queste persone erano alla deriva su una barca in cui stava entrando dell’acqua e che alcuni si lamentavano di avere le gambe congelate.

Allo stesso tempo, la Geo Barents, la nave dell’organizzazione umanitaria Medici senza frontiere (MSF), è ancora nel Mediterraneo con a bordo 101 migranti, tra cui almeno quattro bambini piccoli e una donna incinta, e attende un porto per poterli sbarcare.

La ONG ha notato sabato che queste persone erano state salvate da una barca che stava affondando nel nord-ovest della Libia.

Finora quest’anno e fino al 22 aprile, 8.669 migranti sono arrivati ​​sulle coste italiane attraverso il Mediterraneo, in linea con gli 8.604 che lo hanno fatto nello stesso periodo dell’anno scorso, secondo i dati del Ministero dell’Interno italiano.

Drina Piccio

"Datopato di Internet. Orgoglioso evangelista della cultura pop. Studioso di Twitter. Amico degli animali ovunque. Comunicatore malvagio."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.