MondialeSBK

Il record della Yamaha nell’attuale stagione del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike 2022 mostra 11 podi e una vittoria finora, tutti provenienti dal team ufficiale, la Pata Yamaha con il team Brixx WorldSBK. Il campione in carica Toprak Razgatlioglu ha ottenuto 10 podi, mentre il compagno di squadra Andrea Locatelli ne ha uno all’attivo in 12 gare. Dopo aver completato quattro round dell’intenso corso 2022, il Team Manager Paul Denning ha rivisto quanto realizzato finora dal team ufficiale Yamaha.

Fin dall’inizio si notano alcuni parallelismi con l’inizio delle stagioni 2021 e 2022. La scorsa stagione la prima vittoria della squadra è arrivata in gara 2 a Misano grazie a Razgatlioglu, proprio come questa stagione, anche se nel 2022 era al quarto appuntamento al posto della terza e alla dodicesima gara invece della nona. I due zeri incassati da Razgatlioglu hanno lasciato il turco a 79 punti dal leader di campionato Álvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) ma, con otto round da giocare, c’è ancora molto da decidere e per cui lottare.

Dando una panoramica della stagione fino ad ora, Denning spiega: “Siamo migliorati sotto tutti gli aspetti rispetto al 2021. Stiamo andando considerevolmente più veloci ovunque. C’è stato un grande, grande passo avanti nei tempi e nelle condizioni della Superpole e un buon passo avanti nel passo gara. Le gare sono molto più veloci rispetto a un anno fa. Ma ovviamente anche la concorrenza è aumentata. Abbiamo avuto un inizio anno interessante. Eravamo in vantaggio e lottavamo per la vittoria in ogni evento ed è stato positivo che abbiamo ottenuto la prima vittoria dell’anno a Misano. Con un po’ di fortuna o se alcune gare avessero preso una direzione leggermente diversa, avrebbero potuto facilmente essere tre o quattro vittorie. Anche se abbiamo un buon distacco in Campionato rispetto a Bautista, non è irrecuperabile; Ci concentreremo, come l’anno scorso, sul dare il massimo ogni fine settimana e vedere dove ci porterà.

Nonostante l’attesa della Yamaha per aprire il suo armadietto vincente nel 2022 sia stata più lunga di quanto avrebbe voluto, i primi tre round della stagione sono stati su circuiti dove la Casa giapponese non ha vinto nel 2021: Aragon, Assen ed Estoril. Anche se aspettare quattro giri prima che il punteggio venga rilasciato può causare ansia e preoccupazione in questo garage, la Pata Yamaha era già vicina alla vittoria per due volte all’Estoril, anche se ha finito per rinunciare alla vittoria dopo due dolorosi giri finali.

Parlando di quell’inizio di 12 gare senza vittorie, Denning spiega: “Alla fine della giornata, nel 2021, non abbiamo vinto ad Assen, Aragon o Estoril; non è che all’improvviso siamo su piste dove avevamo dominato e ora non abbiamo vinto. Ed eravamo molto, molto più vicini alla vittoria di Aragon e Assen rispetto a un anno fa. Estoril, ovviamente, è stato un vero In Gara 1 abbiamo vinto a circa 100 metri dal traguardo. vai, e poi ovviamente c’è stato questo incredibile pit stop quando Toprak ha perso l’anteriore all’ultimo giro della Superpole Race.Può esserci un po’ di ansia, ma devi mantenere la calma e continuare a spingere e dare il massimo, migliorando il bici e il pacchetto per prestazioni al livello attuale, che è semplicemente migliore dell’anno scorso.

Giunto alla sua seconda stagione nel WorldSBK, Locatelli forma ancora una volta un tandem con Razgatlioglu all’interno del team ufficiale Yamaha. L’italiano ha vinto finora 11 piazzamenti tra i primi sei. Anzi, prima del suo tripletta Dal sesto posto sul circuito di casa di Misano, Locatelli era uscito dai primi cinque solo una volta, in Gara 2 ad Aragon (dopo una caduta). Il Team Manager inglese non ha altro che elogi per il pilota 25enne:

Locatelli ha avuto un ottimo inizio anno rispetto alla scorsa stagione. A Misano penso che abbia sentito un po’ di pressione per correre in casa, ma ha comunque lottato duramente e ha riportato la moto tra i primi sei ogni gara. In generale, siamo soddisfatti. I piloti sono efficienti, la squadra dà il meglio di sé. Abbiamo avuto due sfortunati errori con Toprak e uno con Locatelli, che è stato un incidente. Vuoi evitare gli zeri, ma in generale la squadra sta lavorando sodo, la Yamaha sta lavorando molto, molto duramente per continuare a migliorare la moto. Il livello è salito quest’anno ed è quello che devi accettare e quello contro cui devi combattere”.

Scopri come sta andando nel migliore dei modi la battaglia per il titolo WorldSBK 2022 utilizzando il WorldSBK VideoPass!

Lino Siciliani

"Guru del cibo. Tipico evangelista dell'alcol. Esperto di musica. Aspirante sostenitore di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.