Nessun accordo è stato raggiunto su chi sarà il presidente del consiglio.

In occasione dell’Assemblea Generale Ordinaria degli Azionisti del Sistema di Trasmissione di Energia Elettrica del Montenegro (CGES), tenutasi oggi a Podgorica, presieduta dal Direttore Esecutivo Ivan Asanović, i membri del Consiglio di Amministrazione sono stati revocati nel corso del precedente mandato, a seguito del quale la decisione di eleggere i membri del consiglio di amministrazione è stato confermato all’unanimità dalla società energetica, che nella nuova convocazione sarà rappresentata da: Aleksanadar Mijuškovic, che è stato rieletto Zdravko Blecic,, Almedina Husovic io Mijat Mirkovic.

Come annunciato dalla società, la società per azioni “Elektromreža Srbije” rappresenterà nel consiglio di amministrazione di CGES, come prima,, Jelena Matejice la società energetica italiana Terna – Rete Elettrica Nazionale SpA,, membri correnti Giacomo Donini io Guido Guida.

Lo stesso giorno si è tenuta a Podgorica una sessione costituente del consiglio di amministrazione della nuova convocazione, durante la quale Aleksandar Mijušković, l’attuale presidente del consiglio di amministrazione, riconfermato dal ministero delle Finanze, non è stato sostenuto da due membri della nuova convocazione montenegrina, hanno votato per Mijat Mirković, su proposta di un membro del consiglio, Almedina Husović. Si sono astenuti i rappresentanti di Terna italiana.

La società chiarisce che, vista l’impossibilità di raggiungere un accordo sull’elezione del Presidente del Consiglio di Amministrazione del CGES, che richiede la maggioranza semplice di tutti i membri, si è deciso di tenere una nuova sessione costitutiva il prossimo 7 luglio.

Il 55% delle azioni di CGES appartiene allo Stato, il 22% a una società energetica italiana e il 15% a Elektromreža Srbije.

Nel corso dell’incontro sono stati adottati all’unanimità il bilancio 2021 con la relazione del revisore dei conti, il rapporto di attività 2021, nonché la politica dei prezzi del CGES.

Per quanto riguarda la distribuzione dell’utile realizzato di CGES per il 2021, che era all’ordine del giorno, si è deciso di aggiungere l’utile di 16,9 milioni di euro all’utile portato a nuovo, ovvero accumulato dagli anni precedenti, sebbene abbiano reagito violentemente a tale decisione sono state sfavorevoli agli azionisti di minoranza presenti in Assemblea.

PricewaterhouseCoopers è stata scelta come revisore dei conti di CGES per il 2022.


Nuovo

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.