Oltre le sponde del Lago Maggiore – Hockenheim

Hockenheim. La gita di più giorni al Lago Maggiore, in programma dal 2020, è stata ora affrontata dai membri dell’associazione sociale Hockenheim: “Si vedeva tanta attesa per i giorni a venire sul secondo lago d’Italia sui volti dei compagni di viaggio “, scrive l’associazione nel suo diario di viaggio. Il tunnel del San Gottardo, sempre temuto per il suo traffico intenso, era una prova di pazienza, erano trascorse quasi quattro ore prima che gli abitanti di Hockenheim non potessero entrare. La sera i viaggiatori sono arrivati ​​all’albergo di Pian Nava.

Mobile_Pos2 unità pubblicitaria

Contenuto dell’unità pubblicitaria_1

Il secondo giorno era in programma la gita al Lago di Como. Dal porto è stata esplorata la città di Como, all’estremità meridionale del lago. Tutti sono scesi in piazza Cavour, punto di partenza ideale per una passeggiata nel centro storico. Quattro ore di tempo libero hanno permesso di scoprire di persona le peculiarità della nobile e affascinante città di 86.000 abitanti. La Cattedrale di Santa Maria Maggiore di Como è un punto culminante quando si visita la città attraverso i suoi numerosi vicoli e negozi. I primi assaggi del gelato italiano sono stati ovviamente mangiati con piacere.

Stresa, forse il paese più famoso del lago, è considerata la perla del Verbano. La splendida posizione sulla Baia Borromea e la vista delle Isole Borromee sono solo uno dei motivi. Anche l’Orient Express si è fermato qui nel suo viaggio da Parigi a Istanbul. Gli hotel di lusso trasudano ancora lo spirito della Belle Epoque ed Ernest Hemingway scrisse di Stresa nel suo romanzo In un’altra terra. Dopo un breve tragitto in auto si è raggiunto il centro ed è stato possibile esplorare il luogo secondo le preferenze personali. I grand hotel e il magnifico lungomare invitavano a guardarsi intorno e soffermarsi. “Naturalmente, anche le piccole strade con la loro vasta gamma di offerte erano un’attrazione”, hanno affermato i viaggiatori entusiasti.

di più sull’argomento

Italia

Volker Bruch avvia un’operazione di salvataggio con un’escursione

Pubblicato
Di
dpa

Basilicata

Perla del mare Thyrenane

Pubblicato
Di
Diana Seufert

Nel pomeriggio, durante una degustazione di prodotti regionali, gli abitanti di Hockenheim hanno assaggiato formaggi, salsicce e prosciutti italiani.

Design scozzese

Il giorno successivo, il parco di Villa Taranto a Verbania fu meta di un’escursione. Questo parco è anche un’esperienza per i non botanici. È il lavoro della vita dell’ufficiale scozzese e visionario del giardino Neil McEacharn su una proprietà che ha acquistato nel 1931 e progettato secondo le sue specifiche. La varietà è eccezionale con i suoi alberi, fiori e arbusti e particolarmente degna di nota è la Victoria Regia, la ninfea più grande del mondo proveniente dall’Amazzonia. L’escursione si è conclusa con una visita al bar all’uscita del parco.

Per il giorno successivo era stata prenotata una guida: la meta era il Lago d’Orta. “Questo lago ha tutto ciò che il suo vicino più grande ha da offrire, ma su scala ridotta”, ha scritto l’associazione della sua visita. Il viaggio è andato a Omegna a bordo di un piroscafo che ha portato il gruppo alla mitica Isola di San Giulio, da dove San Giulio aveva già espulso tutti i serpenti marini e mostri nel IV secolo, ha spiegato la Guida turistica. Nella basilica romanica si poteva vedere l’imponente pulpito in marmo nero. Il “Sentiero del Silenzio” si snoda intorno all’isola. Il viaggio in battello per la città di Orta, che sorge su una penisola, è durato solo pochi minuti. Da Piazza Motta è possibile passeggiare per le strade strette e pittoresche. Siamo andati in barca alla cantina “Rogiotto” di Pella.

Successivamente è stata visitata Arona, cittadina con un centro storico lastricato e stradine strette. Dalla pittoresca Piazza del Popolo sono stati effettuati tour attraverso la via dello shopping con piccoli negozi, per poi gustare un gelato o un caffè sul lungolago di nuova concezione. Infine, sulla via del ritorno in albergo, i membri dell’associazione hanno visitato la statua di San Carlo Borromeo. “San Carlo” è raffigurato in modo colossale con un’altezza di 20,68 metri. zg

Stefania Zampa

"Giocatore per tutta la vita. Fanatico di Bacon. Introverso appassionato. Praticante di Internet totale. Organizzatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.