Ostapenko perde e rimane solo un ex vincitore di Wimbledon

WIMBLEDON, Regno Unito – La tedesca Tatjana Maria ha ottenuto un altro enorme successo a Wimbledon, raggiungendo i quarti di finale di un torneo del Grande Slam per la prima volta nella sua carriera all’età di 34 anni domenica.

Non ha a che fare con un’altra testa di serie, ma con la sua connazionale di 22 anni Jule Niemeier, che partecipa per la prima volta al torneo All England Club, dove è in gioco un posto in semifinale.

All’inizio della seconda settimana di azione a Wimbledon, solo due delle prime 15 teste di serie rimangono nel tabellone principale. E solo una grande detentrice del titolo: Simona Halep.

Maria ha battuto la campionessa dell’Open di Francia 2017 Jelena Ostapenko 5-7, 7-5, 7-5 al quarto turno dopo aver salvato due match point contro la dodicesima testa di serie nel secondo set.

Halep, la sedicesima testa di serie a Wimbledon, ha vinto quel torneo nel 2019 e l’Open di Francia nel 2018. Incontrerà la spagnola Paula Badosa al quarto round lunedì.

Da parte sua, Niemeier, 97° battitore al mondo, ha sorpreso l’eroe locale Heather Watson 6-2, 6-4 sul campo centrale e al secondo turno ha sconfitto anche Anett Kontaveit, secondo in classifica.

La domenica precedente, la ceca Marie Bouzkova è diventata la prima giocatrice a raggiungere i quarti di finale del torneo di Wimbledon.

Bouzkova ha sconfitto la francese Caroline Garcia 7-5, 6-2 al quarto turno raggiungendo per la prima volta nella sua carriera i quarti di finale di un torneo del Grande Slam.

Il 23enne incontra la vincitrice del duello tra la terza testa di serie Ons Jabeur e la belga Elise Mertens nel turno successivo.

Bouzkova aveva sorpreso la settima testa di serie Danielle Collins come apertura per il torneo sull’erba.

Nella partita maschile, Jannik Sinner ha sconfitto Carlos Alcaraz, quinta testa di serie, 6-1, 6-4, 6-7(8), 6-3 al centro del campo. La decima testa di serie italiana incontrerà nel prossimo turno il vincitore del duello tra il tre volte campione in carica Novak Djokovic e l’olandese Tim van Rijthoven.

“Non mi aspettavo questo risultato perché non mi sento molto a mio agio in campo”, ha ammesso Sinner, che ha raggiunto per la prima volta i quarti di finale a Wimbledon.

Djokovic apparirà in seguito al Centre Court.

Eliminati invece due americani. Il belga David Goffin ha sconfitto la testa di serie numero 23 Frances Tiafoe 7-6 (3), 5-7, 5-7, 6-4, 7-5, aprendo la strada a un duello nei quarti di finale contro il favorito locale Cameron Norrie. Il nono britannico ha battuto Tommy Paul 6-4, 7-5, 6-4.

Va notato che la canadese Gabriela Dabrowski e il suo compagno di doppio misto, l’australiano John Peers, sono passati ai quarti di finale dopo aver battuto i brasiliani Bruno Soares e Beatriz Haddad Maia 4-6, 6-3, 6-0.

Tuttavia, Dabrowski e la sua compagna messicana Giuliana Olmos hanno perso agli ottavi di doppio femminile 4:6, 3:6 contro le americane Collins e Desirae Krawczyk.

Casimiro Napolitani

"Comunicatore. Studioso professionista del caffè. Fanatico della cultura pop esasperante e umile. Studente devoto. Amichevole drogato di social media."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.