Questa è la vera origine della canzone “Claridad” di Menudo: una canzone composta ed eseguita da un cantante italiano che ha trovato successo nella boyband | Persone | Divertimento

Il gruppo Menudo ha suscitato scalpore in tutta l’America Latina. Sebbene i suoi membri fossero ragazzi nati a Porto Rico, l’internazionalizzazione del gruppo ha permesso a “menuditis” di essere un fenomeno mondiale negli anni ’80, quando aveva una maggiore euforia tra i suoi milioni di fan.

I suoi successi musicali hanno segnato un’intera generazione che ha cantato le sue canzoni e le ha ballate con gli stessi movimenti che i ragazzi hanno mostrato sul palco.

Sebbene uno dei più famosi fosse “Súbete a mi moto”, che in breve tempo divenne quasi un inno in tutte le discoteche e feste, il brano “Claridad” rappresentò un successo anche per i membri che contrastavano con il loro abiti metalliche e tese, e le loro voci adolescenziali.

Questa è stata l’origine della canzone “Claridad” di Menudo

Negli anni ’80, paesi come Venezuela, Colombia, Messico, Argentina, Brasile e Stati Uniti sono stati i principali mercati che hanno accolto la musica di Menudo, vendendo oltre 60 milioni di dischi che sono stati una rivelazione in questi anni.

E tra questi successi, molti fan si sono chiesti quale fosse la vera origine della canzone “Claridad”, che è stata suonata in tutti i paesi e aveva persino un video musicale. Questo è stato incluso in quello che può essere considerato l’album di maggior successo del quintetto portoricano intitolato “Quiero Ser”.

Xavier, René, Ricky, Johnny e Miguel hanno eseguito questa canzone che non aveva una voce solista, ma una voce di gruppo, seguita da una coreografia che tutti hanno amato.

La verità è che si tratta di una cover della canzone italiana Stella Stai, che tradotto in spagnolo significa “Stella, lo sai”, composta ed eseguita dal cantante torinese Umberto Tozzi, e pubblicata nel 1980.

Ma il mistero che circonda questa canzone è che anche gli stessi italiani non sono riusciti a decifrarla, perché i suoi testi sono molto confusi, anche se la melodia è contagiosa come quella interpretata da Menudo.

Il giornale Scambio ha pubblicato la confessione fatta dallo stesso Tozzi, che dopo oltre 30 anni di pubblicazione di questa canzone, rivela che “non c’è un vero significato”, ha detto il cantante a un annunciatore italiano di nome Luca Viscardi, che alla fine è riuscito a risolvere il mistero intervistandolo.

“È una cosa bellissima perché finalmente sono stato in grado di mettere da parte l’idea che ero davvero stupido per non aver capito il testo di una canzone”.

Ma quando passiamo ai testi in spagnolo, tutto cambia. In questa lingua è stato scritto da Óscar Gómez Díaz, produttore cubano residente in Spagna e vincitore di 5 Grammy Awards.

Ha lo stesso ritmo, ma il testo non ha nulla a che vedere con la versione italiana. Quella cantata da Menudo parla di una persona che spera di superare una rottura.

L’artista italiano è stato uno dei talenti invitati al famoso festival di Viña del Mar nel 2004, e sul palco cileno ha eseguito la versione originale “Stella stai”. E ricordate ai media peruviani che nella giuria c’era il cantante portoricano Luis Fonsi, che ha ascoltato la canzone e il versione ancora in spagnolo per il suo album del 2011.

Qualche anno fa l’argomento si è insinuato sui social, in particolare su TikTok, quando è entrato a far parte della #MenudoChallenge. Le madri che erano le giovani donne che idolatravano il gruppo di ragazzisi sono appropriati di questi video, in cui possono apprezzare quanto questo ritmo susciti la loro attenzione.

E il più recente è che “Clarity” faceva parte della colonna sonora del film Marvel, Spiderman Far From Home. (E)

Vi consigliamo questa notizia

Drina Piccio

"Datopato di Internet. Orgoglioso evangelista della cultura pop. Studioso di Twitter. Amico degli animali ovunque. Comunicatore malvagio."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.