Sono 15 anni che copiamo Guardiola invece di copiare Klopp e Blesin del Genoa

Tra le tante analisi del crollo della Nazionale italiana di calcio nelle qualificazioni ai Mondiali, spicca quella di Fabio Capello, uno dei più grandi allenatori di tutti i tempi.

L’Italia è stata sconfitta 1-0 dalla Macedonia ieri sera a Palermo e salterà il Mondiale per il secondo anno consecutivo.

Secondo la band, il motivo è Pep Guardiola.

“Da 15 anni il calcio italiano emula quello di Guardiola. Non ci sono passaggi verticali, non c’è calcio fisico, non c’è l’abitudine di giocare duro nei contrasti. Dobbiamo seguire lo stile di Jurgen Klopp. L’Atalanta lo sta facendo e ha grandi risultati. “Vincenzo Italiano (allenatore Fiorentina) lo fa allo stesso modo, Alexander Blesin lo fa ancora meglio al Genoa, ma è tedesco. Il modello tedesco dovrebbe essere sempre una specie di modello per noi, non abbiamo giocatori tecnicamente dotati come gli spagnoli “, disse Capello.

Ha fornito esempi concreti.

“Non abbiamo molto talento da giocare, questa è la realtà. Non abbiamo molte classi in attacco. Solo Lukaku e Abraham sono attaccanti normali e abbiamo marcatori di prima classe. Questo solleva alcune domande.. . Inoltre ho letto molto – aveva 45 passaggi corretti. Ma quali sono i supplementi – quanti sono i principali…” ha detto Capello.


notizia

Giacinto Udinesi

"Secchione di bacon. Lettore generico. Appassionato di web. Introverso. Professionista freelance. Pensatore certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.