Storica vittoria di tappa per l’eritreo Biniam Girmay

L’eritreo Biniam Girmay ha vinto martedì la decima tappa del Giro a Jesi. Un successo storico. Questo è il primo successo di un corridore del suo paese in un Grand Tour. Girmay del Belgio Intermarché ha preceduto l’olandese Mathieu van der Poel, che ha salutato il giovane africano mentre tagliava il traguardo. Girmay, 22 anni, è al Giro per la prima volta nella sua carriera.

È diventato professionista nel 2020 e ha 8 vittorie al suo attivo, di cui tre solo quest’anno. A fine marzo è diventato il primo africano a vincere una classica (Gent-Wevelgem). Purtroppo questa grande vittoria è stata rovinata da un imprevisto incidente durante la cerimonia di premiazione. Girmay ha subito una ferita agli occhi a causa del tappo di una bottiglia che aveva appena scosso e ha dovuto andare in ospedale per le cure.

La sua partecipazione dopo il Giro potrebbe essere messa in discussione. La sua squadra dovrebbe annunciare notizie in serata. “Ogni giorno scriviamo una nuova storia, prima che Girmay avesse il tempo di reagire, la sua faccia sorrideva sempre. Posso dire che sono felice e grato. »

Nuovo sprint mercoledì in vista

In questa calda giornata, il Giro ha reso omaggio a uno dei suoi ex vincitori, Michele Scarponi (vincitore nel 2011 dopo la retrocessione dello spagnolo Alberto Contador), scomparso cinque anni fa dopo essere stato investito da un camion durante le prove. La corsa è stata spostata a Filottrano, la città del corridore italiano il cui enorme ritratto era appeso alle mura del centro cittadino.

Mercoledì l’undicesima tappa si presenta con un profilo rigorosamente pianeggiante da Santarcangelo di Romagna a Reggio Emilia su un percorso spesso rettilineo di 203 chilometri. I velocisti hanno un’ottima occasione al termine di un rettilineo di 350 metri nella città emiliana, dove Fernando Gaviria ha vinto l’ultimo traguardo del Giro nel 2017.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.