Una pizzeria delle Canarie, tra le migliori in Spagna

Pizze, paste, risotti… tutti conoscono buona parte del Gastronomia italiana. Tuttavia, luiLa cucina del paese dello “stivale” è molto di più. Le ricette italiane riflettono la diversità regionale e la cultura culinaria dell’Italia, nonché la sua lunga storia. Gli ingredienti utilizzati sono inclusi nella popolare dieta mediterranea, il che significa che i loro piatti sono imitati in tutto il mondo, principalmente per i loro sapori unici. In tutto il mondo ci sono ristoranti specializzati in stufato italiano e ognuno con la sua particolarità e distinzione. Nelle Isole Canarie, un territorio che ha una moltitudine di seguaci di questa gastronomia, ci sono innumerevoli stabilimenti dove si possono gustare i sapori del paese dello stivale.

50 Top Pizza, la guida italiana dove puoi trovare contenuti sul migliori pizzerie del mondoha pubblicato il suo elenco con il Le 50 migliori pizzerie d’Europa nel 2021tra cui un canarino.

è Napoli Oroa Tenerife, che si colloca al 36° posto (+ due posizioni rispetto all’anno precedente), ed è anche la quinta pizzeria spagnola della lista.

Altri hanno trionfato in classifica quattro pizzerie in Spagna: il di Madrid Fratelli Figurato e Roostiq e il Sartoria Panatieri e La Balmesina di Barcellona.

“L’alto numero di Paesi rappresentati in classifica testimonia quanto il concetto di pizza di qualità si sia diffuso in quasi ogni angolo del Vecchio Continente”commentano Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere, i tre curatori del progetto 50 Top Pizza.

Inoltre, in questa edizione 2021, il nuovo Prezzo Fornace Verdericonoscimento che convalida la cura con cui viene praticata la sostenibilità ambientale nelle pizzerie e che è andato a Baest (Copenaghen), Sartoria Panatieri (Barcellona) e Lilla Napoli (Falkenberg, Svezia).

La creazione di questo premio mira ad aumentare “il rispetto e l’applicazione di buone pratiche ambientali da tutti i membri di questa immensa pizza community globale”, sottolinea l’organizzazione di una graduatoria stilata da ispettori anonimi.

Per un certo tempo la pizza è stata condannata al sacco del “cibo spazzatura”

Ereditato dalla tradizione italiana, Per un certo periodo la pizza è stata condannata al sacco del “cibo spazzatura” e, in seguito, rivendicata da nutrizionisti e chef come un’opzione molto più sofisticata e salutare.. Quel che è certo è che da tempo la pizza si è ritagliata un posto sulle tavole dei ristoranti più prestigiosi.

Fondamentale la qualità degli ingredienti e la loro preparazione, cosa ben nota agli esperti italiani che stilano vari elenchi premiando la qualità di questi templi gastronomici.

In altre prestigiose graduatorie sono stati premiati Pizza Flash, in zona con le loro pizze gofio e chorizo ​​di Teror; Pizzeria Vivi 100% italiana a Corralejo; Pizzeria Peperoneanche nella città settentrionale di Fuerteventura; Il Secreto di Pulcinella, Las Palmas de Gran Canaria. In aggiunta a quanto già accennato Oro Di Napoli, a Los Cristianos.

Lino Siciliani

"Guru del cibo. Tipico evangelista dell'alcol. Esperto di musica. Aspirante sostenitore di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.