Guerra in Ucraina: l’Italia pronta a potenziare il proprio equipaggiamento militare

Il ministro della Difesa italiano Lorenzo Guerini ha parlato della possibilità che il suo Paese possa potenziare il proprio equipaggiamento militare dopo la guerra in Ucraina.

Guerini ha parlato a La Repubblica e La Stampa della crisi ucraina e di come potrebbe svilupparsi. “Ora è chiaro che gli obiettivi fissati da Putin non sono stati raggiunti”, ha detto.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Ha proseguito: “C’è stata un’imprevista lentezza nelle operazioni e difficoltà nel rifornire le forze armate russe. Allo stesso tempo, la resilienza davvero eroica del popolo ucraino è stata sottovalutata”.

Secondo Guerini e il corrispondente APE-MPE, la guerra potrebbe durare dieci o vent’anni, anche se è ancora presto per fare previsioni chiare.

Solz: “È la guerra di Putin contro il mondo libero” – Mammut da 100 miliardi di armi in Germania

Polonia: aumenta il budget militare al 3% del PIL

Allo stesso tempo, il ministro del governo Mario Draghi ha sottolineato che l’Italia ha aumentato di 3 miliardi di euro la spesa per la difesa dal 2019 ad oggi. “La situazione attuale richiede maggiori sforzi in termini di spesa e ammodernamento del nostro equipaggiamento militare”, ha spiegato.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

I due giornali italiani gli hanno infine chiesto di commentare un messaggio del ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov al parlamento di Roma.

Nel comunicato, il ministro degli Esteri russo ha sottolineato che “le azioni dell’Ue non rimarranno senza risposta” e che “le strutture e i cittadini Ue coinvolti nella fornitura di armi letali e carburante alle forze armate ucraine saranno ritenuti responsabili delle eventuali conseguenze”. contesto delle operazioni speciali in corso”.

“Queste dichiarazioni e il modo in cui sono state trasmesse al parlamento italiano e ad altri parlamenti europei mostrano l’arroganza e l’atteggiamento generale del regime russo”, ha affermato Guerini.

La Germania di recente (pochi giorni fa) ha annunciato che aumenterà il suo programma di armamenti di 100 miliardi di euro. Anche la Polonia (poche ore fa) darà il 3% del suo PIL per i suoi aiuti alla difesa dal prossimo anno.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

seguilo su Google News ed essere il primo a conoscere tutte le ultime novità
Vedi tutte le notizie dalla Grecia e dal mondo su

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.