Una tempesta “medicane” investe il sud Italia

(CNN) — Il Sud Italia si prepara per altri due giorni piogge devastanti e inondazioni improvvise, da “dottore”, una tempesta tra uragano e tifone, che ha allagato le strade e causato la morte di due persone, attraversa la regione.

Il presidente della Sicilia (un ruolo simile a quello di un governatore regionale), Nello Musumeci, ha confermato i decessi e ha detto che martedì sera una terza persona è scomparsa, mentre il sindaco della città di Catania ha esortato i residenti a restare possibilmente a casa. .

“Abbiamo vissuto due giorni molto difficili. Abbiamo vissuto ore drammatiche”, ha detto il sindaco Salvo Pogliese in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook. Ha detto che il tempo è stato “sicuramente migliore” mercoledì, ma ha avvertito che le previsioni per giovedì e venerdì rimangono “particolarmente preoccupanti”.

Martedì la Via Etnea di Catania si è trasformata in fiume a causa delle forti piogge.

Allerta rossa in Sicilia

Allerte rosse per mercoledì e giovedì per l’isola di Sicilia e la regione che contiene la città di Catania, già martoriata dal maltempo per tutta la settimana.

La tempesta arriva mentre i leader mondiali si preparano a riunirsi nella capitale d’Italia, Roma, per un vertice del G20. Le preoccupazioni sul clima sono all’ordine del giorno di questo evento, che sarà immediatamente seguito da un incontro critico della COP26 in Scozia.

Il “medicane” – un sistema temporalesco simile a un uragano che si è formato sul Mar Mediterraneo – ha scaricato un anno di pioggia sulla regione di Linguaglossa nell’arco di due giorni, secondo i dati climatologici della vicina città di Catania.

inondazioni catanesi

Le auto hanno disseminato le strade di Catania mercoledì mentre la regione si preparava a una maggiore pioggia nel corso della settimana.

La tempesta dovrebbe rimanere nell’area per tutto il fine settimana, con più pioggia. A Catania è stata ordinata la chiusura fino a venerdì di scuole, negozi e uffici non essenziali.

Situazione critica

Più di 600 operazioni di soccorso sono state effettuate a Catania nell’ultimo giorno, ha affermato mercoledì il ministero dell’Interno in una nota.

“L’evento non è finito. Ora c’è un momento di attenuazione, ma i nostri modelli meteorologici ci dicono che tornerà. Ci aspettano ore complicate in questo settore. Ci aspettiamo un peggioramento significativo tra giovedì e venerdì”, il capo della Civile ha detto l’amministrazione. protezione Fabrice Curcio durante una conferenza stampa a Catania.

Mosumeci ha descritto la situazione come “molto critica” e ha definito “spaventose” le scene viste in tutta Catania e provincia.

catania inonda l'italia

Danni a Scordia, in Sicilia, dopo che la tempesta ha attraversato la regione.

“Le strade si sono trasformate in ruscelli” e “i campi in laghi, interi quartieri isolati e centinaia di case allagate, danni incalcolabili agli edifici e alle colture. La Sicilia orientale sta vivendo un fenomeno che purtroppo, temiamo, diventerà sempre meno sporadico, con scenari tragici destinati a ripetersi”, ha detto martedì sulla sua pagina Facebook ufficiale.

Medicinali e cambiamenti climatici

I “dottori” vengono prodotti circa due volte l’anno, in genere tra settembre e dicembre.

Questo sistema non dovrebbe minacciare i colloqui del G20 a Roma, ma aggiunge maggiore urgenza agli sforzi di diversi paesi per impegnare il mondo verso obiettivi più severi sul cambiamento climatico.

L’Etna in Italia sputa cenere e fumo 0:46

La scienza mostra che il cambiamento climatico causato dall’uomo rende gli eventi meteorologici estremi, comprese le piogge torrenziali, più frequenti e intensi. La crisi climatica sta anche contribuendo alle oscillazioni tra siccità e inondazioni in molti luoghi, comprese parti degli Stati Uniti, come la California, così come il Medio Oriente e l’Africa.

Quando l’atmosfera terrestre si riscalda, può trattenere più umidità, motivo per cui il mondo subisce più precipitazioni di prima. Ma la crisi climatica sta anche creando periodi di siccità più lunghi, lasciando la terra e il suolo così asciutti da non poter assorbire la pioggia in modo efficace come al solito. Questa combinazione rende le inondazioni più probabili e spesso più distruttive.

Con informazioni da Angela Dewan, Sarah Dean e Monica Garrett.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.