Ha fatto sfondare i campioni con un martello, si applica la penalità. Sun Yang ha perso l’ultimo appello

Il tre volte campione olimpico di nuoto Sun Yang ha perso l’appello finale nel suo caso di doping, ha affermato oggi la corte federale.

Il concorrente cinese ha presentato ricorso contro la sentenza dell’arbitrato sportivo del CAS dello scorso anno, che ha impugnato per motivi procedurali. La sua condanna scade nel maggio 2024, poco prima delle Olimpiadi estive di Parigi.

Sun Yang ha elogiato la sua condotta durante un test antidroga in Cina nel settembre 2018. La visita senza preavviso dei commissari è culminata in un alterco in cui il nuotatore stellare ha ordinato a un membro della sua guardia del corpo di distruggere i campioni di sangue con un martello. Si è difeso sostenendo che i commissari non avevano l’identificazione richiesta, ma ciò è stato successivamente smentito da un esperto dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA).

Il proprietario di 22 medaglie ai Giochi Olimpici e ai Campionati Mondiali inizialmente ha ricevuto solo un rimprovero dalla Federazione Internazionale di Nuoto (FINA), ma la WADA ha presentato ricorso e ha chiesto la sospensione delle attività da due a otto anni. Una distanza di otto anni nel 2020 è stata imposta a Sun Yang da un collegio arbitrale sportivo del CAS. Tuttavia, il tribunale civile svizzero ha ribaltato questa sentenza perché il presidente della giuria per i social network ha fatto osservazioni denigratorie sui cinesi. Un nuovo trio di giudici ha ridotto la condanna di Sun Yang a quattro anni e due mesi l’anno scorso.

Sun Yang ha fatto appello di nuovo, ma questa volta ha fallito. “(CAS) non ha violato i principi fondamentali dei processi pubblici, né ha violato il diritto di Sun Yang di essere ascoltato”, ha affermato il tribunale svizzero. Il nuotatore cinese dovrà pagare 15.000 franchi svizzeri (oltre 377.000 corone) di spese processuali. Questa sentenza dovrebbe porre fine a più di tre anni di controversie legali sul caso.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.