Il governo ha represso il contrabbando di sigarette

Il governo ha affrontato seriamente il contrabbando di sigarette, come dimostrano gli ultimi sequestri record in Montenegro, ha affermato il ministro senza Portfolio Zoran Miljanić.

Miljanić, come annunciato dal suo ufficio, ha ricevuto la nuova Ambasciatrice d’Italia in Montenegro, Andreana Marcella.

Ha ricordato i problemi decennale in Montenegro dovuti alla criminalità organizzata e alla corruzione, nonché le conseguenze finanziarie subite da altri paesi, tra cui l’Italia, a causa del contrabbando di sigarette attraverso il Montenegro.

“Gli ultimi sequestri record dimostrano che il governo ha seriamente represso il contrabbando di sigarette, ma abbiamo anche sequestri di cocaina record”, ha detto Miljanić.

Ha affermato che anche nell’ultimo rapporto della Commissione europea sono stati riconosciuti progressi nella lotta contro i gruppi criminali organizzati, ma la corruzione è stata contrassegnata come un problema urgente in Montenegro.

“Pertanto, il 43° governo ha istituito il Consiglio nazionale anticorruzione, che lavorerà allo sviluppo della strategia, come documento quadro anticorruzione da cui emergeranno piani d’azione per tutti i segmenti della società in cui la corruzione è evidente”, afferma Miljanić.

Ha sottolineato che il piano del governo è combattere la corruzione a tutti i livelli, perché, purtroppo, i partner strategici lo riconoscono come un fenomeno endemico in Montenegro.

Marcela ha accolto con favore le decisioni del governo sulle misure anticorruzione e ha ricordato le grandi sfide ed esperienze che l’Italia ha vissuto nella lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione.

Ha affermato che la lotta alla corruzione è un processo senza fine e che è necessario cambiare le percezioni sociali e influenzare la mentalità dei cittadini, affinché vedano la corruzione come un fenomeno socialmente dannoso e immorale.

“Sono felice che il governo si sia accorto dell’importanza del problema della corruzione e abbia deciso di iniziare a risolverlo in profondità. Sarà un processo lento, ma senza dubbio con la sinergia delle istituzioni produrrà risultati”, ha detto Marcela.

Come ha aggiunto, l’Italia fornirà al Montenegro assistenza tecnica e di esperti nell’attuazione di iniziative anticorruzione.

Marcela e Miljanić hanno convenuto che la cooperazione tra la polizia montenegrina e quella italiana è eccezionale e che le relazioni complessive tra i due paesi sono su una traiettoria ascendente.


Nuovo

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.