La delegazione cinese ha accusato il deputato di false notizie sugli applausi di Zelenskyy

In un discorso dal vivo da Davos, il membro del Congresso degli Stati Uniti Michael McAul ha accusato la delegazione cinese di rimanere ai propri posti mentre il resto dei presenti si è alzato in piedi, applaudendo al discorso del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy. Il membro del Congresso ha aggiunto che i cinesi hanno lasciato la stanza dopo il discorso di Zelenski e ha sostenuto la sua affermazione con una foto che i media statali cinesi hanno definito “notizie false”. Come affermano, nella foto c’è la delegazione vietnamita e i rappresentanti cinesi non erano nemmeno nella stanza in quel momento.

Il membro del Congresso degli Stati Uniti Michael McAul si è unito al programma della CNN in diretta da Davos e ha affermato che la delegazione cinese non ha applaudito Zelenski. Ha affermato che i cinesi hanno lasciato la sala quando gli applausi sono finiti.

La delegazione cinese ha negato queste accuse, definendole “completamente false”, riferisce China Daily. Hanno aggiunto che quando Zelenski è stato fotografato, non erano nemmeno nella stanza tramite collegamento video, ma stavano parlando con Fatih Birol, direttore esecutivo dell’Agenzia internazionale per l’energia (AIE).

Il “China Daily” scrive che la foto del deputato statunitense mostra quattro uomini provenienti dall’Asia, e non mostra membri cinesi, ma la delegazione vietnamita guidata dal vice primo ministro del Vietnam.

Parlando ai partecipanti al World Economic Forum di Davos lunedì, il presidente dell’Ucraina ha ribadito che l’Ucraina non è pronta a rinunciare al proprio territorio. Ha colto l’occasione per chiedere più aiuti militari sotto forma di armi e aiutare a ricostruire il paese dopo la fine della guerra.

Segui di più sulla guerra in Ucraina nel nostro BLOG e nella pagina GUERRA IN UCRAINA.

parole chiave


Giacinto Udinesi

"Secchione di bacon. Lettore generico. Appassionato di web. Introverso. Professionista freelance. Pensatore certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.