L’Italia viene ancora in Qatar? L’approccio dell’Iran alle donne potrebbe salvarla

I calciatori italiani hanno improvvisamente nutrito la speranza di giocare ancora ai Mondiali in Qatar. Una possibile squalifica dell’Iran per aver ripetutamente impedito a duemila donne di entrare nello stadio potrebbe aiutarle. Il posto vacante potrebbe così ricadere sulla Nazionale della Penisola Appenninica, in quanto la più alta tra le squadre non qualificate nella classifica mondiale delle Nazionali.

Quando l’Italia ha perso 1-0 contro la Macedonia del Nord nei playoff la scorsa settimana, è stata una sorpresa per l’intero mondo del calcio. Il campione europeo in carica ha così perso la partecipazione ai Mondiali quando, dopo il secondo posto nel girone di qualificazione, non è riuscito nemmeno a disputare un duello ad eliminazione diretta. Gli appassionati di calcio hanno iniziato a rattristarsi per il fatto che non avrebbero potuto godersi l’arte di Gianluigi Donnarumma, Jorginho, Verratti, Immobile, Insigne e altre stelle italiane a fine novembre/dicembre. Ma ora, secondo i media locali, le sue speranze sembravano essere luminose.

In ballo c’è l’eliminazione di un Iran già qualificato, che non ha rilasciato duemila donne nella partita contro il Libano all’Imam Reza Stadium, pur avendo un biglietto valido. “Per la partita furono venduti 12.500 biglietti, di cui 2.000 appartenevano a donne,” ha detto l’agenzia di stampa iraniana ISNA. Gli organizzatori avrebbero protetto le donne dall’atmosfera maschile.

Nella Repubblica islamica dell’Iran, un regolamento del 1979 vieta alle donne di partecipare a eventi sportivi. Nel 2019, tuttavia, la FIFA ha ordinato all’associazione calcistica locale di consentire al gentil sesso l’accesso illimitato agli stadi, cosa che è stata solo parzialmente rispettata. È stato solo nel gennaio di quest’anno che le donne hanno potuto rivedere la partita di calcio internazionale dopo più di tre anni, quando l’Iran ha giocato contro l’Iraq nelle qualificazioni ai Mondiali.

Poiché si trattava di un’infrazione ripetuta che la FIFA ha segnalato in numerose occasioni in passato, è prevista una severa sanzione per questa recidiva, che è l’espulsione dalla Coppa del Mondo. Se ciò dovesse davvero accadere, bisognerebbe trovare un sostituto e quella potrebbe essere l’Italia come rappresentante senior di coloro che non si qualificano. La nazionale dell’Appennino è attualmente al sesto posto.

Ha confermato che qualcosa non andava cinguettare e Mehrdad Seraj, membro della Federcalcio iraniana. “Ci sono notizie preoccupanti di decisioni della FIFA e della Federcalcio asiatica (AFC). In precedenza ho sottolineato che il Ministero dello Sport dovrebbe proporvi che la Federcalcio segua questa strada. Assumiti la responsabilità delle tue decisioni,“Parlamento Vyzval.

L’azzurro playoff non si è concesso un’altra sorpresa quando ha perso 2-0 nella partita successiva sul campo del Portogallo grazie alla doppietta di Bruno Fernandes.

Anche i russi hanno perso la possibilità di giocare il Mondiale a causa dell’aggressione in Ucraina. Nonostante ciò, hanno indicato che si sarebbero candidati per organizzare il Campionato Europeo:

TN.cz

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.