Scandalo in Italia L’arbitro si scusa per il ‘grosso’ errore dopo il gol annullato a Milano

È una partita che potrebbe essere molto difficile per i giocatori dell’FC a fine stagione Milan AC. E l’arbitro dell’incontro ha molto a che fare con questo. Il Milan ha avuto l’opportunità di riprendere momentaneamente il vantaggio dai rivali dell’Interiste questo lunedì sera con il ricevimento dello Spezia, 17° prima del calcio d’inizio. Ma un fischio al 91′, di Mr. Serra, arbitro di giococambiato completamente il gioco.

Un gol è stato erroneamente annullato, con il Milan che ha subito un gol due minuti dopo

Questa sera ha cominciato ad assumere strane apparizioni verso la fine del primo tempo.

Gli uomini di Stefano Pioli hanno ricevuto un rigore poco prima del rientro dallo spogliatoio. Mentre il solito tiratore Frank Kessié è al CAN con la Costa d’Avorio e Zlatan Ibrahimovic non vuole più sparare su di loro dopo diversi ripetuti errori, i francesi sono Theo Hernández chi ha preso il giudizio… sparando da parte. Il Milan è comunque riuscito ad aprire le marcature con Rafael Leao prima del pareggio dello Spezia nel secondo periodo. Poi tutto è cambiato.

Mentre il Milan spingeva per conquistare la vittoria e riconquistare il posto di capolista, i rossoneri pensavano di conquistare la vittoria al 92′ dopo quel gol di Junior Messias. ma l’arbitro non ha lasciato il vantaggio e poco prima fischia fallo su Rebic, mentre l’azione era ancora in corso e il brasiliano aveva trovato il lucernario del portiere avversario.

Poi è successo l’inevitabile, con il contropiede finale dello Spezia San Siro al 95′ di Emmanuel Gyasi.

L’arbitro di gioco si è scusato e il suo errore nel gol del 2-1 viene annullato anche dall’AIA (Associazione Arbitri). Il Milan ha deciso di accettarli. L’arbitro rischia una possibile sospensione dell’arbitro per più di due giorni.

L’arbitro ha probabilmente sospeso due partite, Twitter si accende:

  • “L’unica volta che un arbitro sbaglia e lo ammette e si scusa, mi viene quasi di non punirlo rispetto a Orsato e compagnia che si credono arbitri come i capi quando ‘sono abominevoli ma non verranno mai squalificati’.
  • “Sciocchezze! Il problema non è l’arbitro, sono i giocatori che si oppongono al fallo al minimo contatto. In azione ci sono 3 milanisti che alzano le braccia prima che il gol venga segnato. Se dovessimo fermarci, premere sull’esercizio gli arbitri sarebbero così”. sarebbe più facile per loro”.
  • “Non ha niente a che vedere con le loro scuse, sono 2 partite di fila, sono 4 punti, è insostenibile. Se finiscono 5° per 1 punto, cosa metteranno in bilancio con i 40 milioni?”

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI







Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.