Trenta paia di sci senza una squadra di prova. Ledecka sta affrontando un cambiamento crudele dal consiglio a Pechino

La due volte campionessa olimpica Ester Ledecká si allena in Italia sullo snowboard, quindi non prenderà parte alle gare di velocità della Coppa del Mondo di sci a Garmisch-Partenkirchen questo fine settimana. Il consiglio afferma che la regina degli ultimi Giochi di Pyongyang inizierà il suo programma alle Olimpiadi invernali di Pechino l’8 febbraio. Dovrebbe volare in Cina il 31 gennaio.

Dopo le gare di Cortina, dove è arrivata terza nella discesa libera e ottava nel supergigante, non sapeva cosa fare dopo.

“Abbiamo scelto lo snowboard perché scio molto adesso. Volevo essere ben preparato per l ‘”Amico”. Ora salterò sullo snowboard e vedrò come va”, ha detto Ledecká.

Questa volta farà i suoi due sport in ordine inverso rispetto al 2018 a Pyongyang, dove prima ha stupito con il suo trionfo nello slalom gigante sugli sci e poi ha ulteriormente confermato il suo ruolo di favorita con una medaglia d’oro nello slalom gigante parallelo su snowboard.

“Sappiamo se è un vantaggio o meno. Sono particolarmente felice che le gare non si sovrappongano. È crudele che ci siano solo due giorni tra lo snowboard ei primi sci. Sarà un po’ una sfida”, ha detto Ledecka.

Ai Giochi Olimpici del 2018, non è stata in grado di competere in discesa a causa di una collisione del programma. Questa volta c’è un Super-G l’11 febbraio e una discesa quattro giorni dopo. Il passaggio da snowboarder a sciatore deve essere estremamente veloce.

L’ha già provata in gare minori. “Sono sempre riuscito in qualche modo a suonarlo. Ho una grande squadra che credo mi aiuterà in questo. Anche se non è rimasto molto tempo, forse sveglierò presto lo sciatore”, pensò.

Ha poche informazioni sulle piste olimpiche. “Abbiamo visto alcuni video su YouTube. Questo è probabilmente tutto ciò che abbiamo. Non era molto diverso a Pyongyang, anche se lì c’erano altre ragazze. Ora siamo tutti nella stessa situazione”, ha detto.

La Cina ha condizioni specifiche della neve e del clima, quindi la scelta del materiale gioca un ruolo cruciale. Alle gare di dicembre in Canada, gli sci da ghiaccio non funzionavano bene come alle gare europee. I test saranno complicati durante le Olimpiadi.

“Non potremo avere un team di test di Atomic perché non lo faranno entrare. Dobbiamo occuparcene noi stessi. È complicato per noi, prendiamo 30 paia di sci per testare. I Abbiamo un piccola squadra ed è per questo che abbiamo molto da fare’ ha detto il 26enne.

Da quando ha vinto l’oro olimpico a Pyongyang, si è affermato tra i migliori sciatori del mondo. Ai Mondiali dell’anno scorso, è arrivata quarta nella discesa libera e nel supergigante. Anche se andrà alle Olimpiadi come avvocato in entrambi gli sport, non fa pressioni su se stessa.

“A differenza delle ultime Olimpiadi, ora torno a casa con almeno due medaglie d’oro perché le ho già. Tutto il resto è un bonus”, ha detto. Oltre alle discipline di velocità, vuole anche guidare una combinazione.

Non voleva assumere il ruolo di bandiera ceca alla cerimonia di apertura per concentrarsi sulle gare. Alle Olimpiadi, preferisce le sue gare a qualsiasi attività intorno a lui.

“È una gara come le altre. È la stessa ovunque dall’inizio alla fine e questo è ciò che conta di più per me. Tutte le cose intorno a me non contano affatto per me”, ha confidato.

Tuttavia, riconosce i Giochi Olimpici come un evento multi-sportivo. “Quando guardo le Olimpiadi estive, trovo incredibile vedere sport che non guarderei mai più in TV. Quello è bello.”

Trascorrerà il suo tempo libero con i film di Harry Potter. Ha anche costretto l’allenatore Tomáš Banka a guardare la famosa serie di magia. “Li abbiamo fatti entrare tutti dall’inizio, non vedo l’ora”, ha aggiunto Ledecká.

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.