Un sacerdote colombiano catturato in Italia per pedofilia – Europa – Internazionale

Ultimo Venerdì Santo, Le autorità italiane hanno arrestato il sacerdote colombiano Carlos Arcos Pérez allora che un gip della Procura di Velletri ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del religioso, secondo diversi media locali nelle scorse ore.

(Leggi qui: la Chiesa spagnola ha oltre 500 casi di abusi sessuali su minori)

Arcos Pérez, 40 anni, è accusato di pederastia dopo essere stato denunciato lo scorso dicembre dai genitori di due minorenni. I fatti sono avvenuti nel comune di Carpineto Romano, comune in provincia di Roma, nei pressi di Montes Lepinos.

(Potrebbe interessarti: Il papa modifica il vecchio Sant’Uffizio per migliorare le prove canoniche)

“Padre Carlos Arcos Pérez, sacerdote colombiano di 40 anni, arrivato tre anni fa presso la Congregazione di Gesù e Maria, è stato denunciato lo scorso Natale dai genitori di due minorenni di Carpineto”, riporta attraverso il proprio sito il quotidiano La RepubblicaD’Italia.

Secondo gli stessi media, Arcos Pérez è accusato di aver molestato i due minori fuori dalla parrocchia. D’ora in poi, il religioso darà la sua testimonianza alla giustizia nei prossimi giorni.

(In altre notizie: le indagini sugli abusi della Chiesa prendono piede in Europa)

«Conosco il prete. Ho appreso la notizia dalle forze di sicurezza (…). Secondo me questa è una grande incoscienza, non credo ci sia niente di diverso.
Abbiamo fiducia nella giustizia e speriamo che (il caso) continui il suo corso”, ha affermato il vescovo della diocesi di Anagni-Alatri, Lorenzo Loppa, secondo le dichiarazioni raccolte da La Repubblica.

SCRITTURA INTERNAZIONALE
IL TEMPO

Niente più notizie

Arduino Genovesi

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.